Soffione abruzzese dolce di Pasqua a base di ricotta

soffione abruzzese

Rieccomi tra voi per coccolarvi con un dolce antico dal sapore unico! Si tratta del soffione abruzzese, un dolce tradizionale semplice ma di una bontà incredibile! Viene preparato tutto l’anno, soprattutto a Pasqua. Da non confondere con i Fiadoni che invece sono una variante salata a base di pecorino o comunque formaggio grattugiato. Il soffione altro non è che un guscio di “frolla” all’olio che raccoglie una crema vellutata a base di ricotta. Durante la cottura il soffione cresce tantissimo, quasi a voler fuoriuscire dallo stampo, tipo soufflé. Il gusto di questo dolce tipico è davvero delicato ma avvolgente. Se vi ho incuriosito prendete il grembiule che prepariamo insieme il soffione abruzzese! Altre ricette per Pasqua che potrebbero interessarti: Torta Pasqualina di pasta fillo. Crescia di Pasqua cacio e pepe. Involtini di prosciutto cotto con patate e ricotta. Agnello al forno con patate.

soffione abruzzese
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzionicirca 10-12 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la base

  • 300 gfarina 00 (+ altra per la spianatoia)
  • 3uova (medie intere)
  • 70 gzucchero
  • 40 golio di semi

Per il ripieno

  • 500 gricotta vaccina (ben asciutta)
  • 120 gzucchero
  • q.b.scorza di limone (di 1 limone intero)
  • 4uova (separare tuorli dagli albumi)

Strumenti

  • 1 Teglia cm 22 di diametro
  • 1 Sbattitore (o fruste elettriche)

Preparazione

Preparazione base

  1. Prendete una ciotola e versate all’interno la farina, formate una fontana aiutandovi con un mestolo.

  2. Al centro mettete zucchero, olio e uova intere. Mescolate con una forchetta per amalgamare tutti gli ingredienti tra loro.

  3. Poi versate l’impasto su una spianatoia e, se necessario, aggiungete altra farina per lavorare fino ad ottenere un panetto omogeneo.

  4. Infatti la quantità di farina necessaria per l’impasto può variare in base al peso delle uova.

  5. Per non sbagliare aggiungetene poca alla volta fino ad ottenere un panetto morbido.

  6. Copritelo con un canovaccio e fatelo riposare a temperatura ambiente mentre preparate il ripieno.

Preparazione ripieno

  1. Separate i tuorli dai bianchi e metteteli in due ciotole separate abbastanza capienti.

  2. All’interno della ciotola con i tuorli aggiungete la ricotta, solo dopo averla fatta scolare in un setaccio per qualche ora (meglio se tutta la notte).

  3. Il segreto per ottenere un soffione perfetto è proprio la ricotta, ingrediente protagonista!

  4. Prendete solo ricotta FRESCA direttamente al banco (non quella già confezionata).

  5. Inoltre richiedete una ricotta asciutta, altrimenti rischiate che durante la cottura rilasci troppo siero.

  6. Unite quindi la scorza grattugiata di un limone abbastanza grande e possibilmente biologico e lo zucchero.

  7. Frullate il tutto con uno sbattitore elettrico fino ad ottenere una crema omogenea.

  8. A parte montate i bianchi con qualche goccia di limone (bastano pochissime gocce di limone per ottenere dei bianchi montati a neve perfettamente).

  9. Aggiungete un po’ alla volta i bianchi al composto di uova e ricotta, mescolando delicatamente per non smontare il tutto.

Assemblaggio

  1. Prendete una teglia del dimetro di 22 cm, massimo 24, non più grande altrimenti il dolce sarà troppo basso.

  2. Riprendete l’impasto che nel frattempo si è riposato e stendetelo ad uno spessore di circa 4 mm (dev’essere sottile).

  3. Dovrete ottenere una sfoglia di dimensioni più grande rispetto alla teglia usata affinchè possiate farla fuoriuscire dai bordi.

  4. Versate all’interno dello stampo tutto il ripieno e livellate aiutandovi con un cucchiaio.

  5. soffione abruzzese

    A questo punto dovrete ripiegare e solo appoggiare SENZA SPINGERE i lembi della pasta sul ripieno, come vedete in foto.

  6. Fate cuocere in forno rigorosamente preriscaldato modalità statica a 170° per circa un’ora.

  7. Sul fondo del forno mettete un pentolino d’acqua per creare umidità.

  8. Trascorsi i primi 30 minuti se la superficie dl soffione è diventata troppo scura coprite con un foglio di carta forno.

  9. Questa operazione, se necessaria, va fatta velocemente altrimenti il dolce potrebbe sgonfiarsi.

  10. Trascorsi 45 minuti fate una prova veloce controllando se il dolce è cotto.

  11. Vi basterà sfiorare con le dita la superficie. Se è ancora molle vuol dire che non è cotto.

  12. Proseguite in questo caso per altri 10 minuti controllando spesso.

  13. Se invece la superficie è soda fate la prova stecchino, se è asciutto sfornate il soffione.

  14. Una volta sfornato fate completamente raffreddare e poi gustate questo strepitoso soffione abruzzese.

  15. Conservate il soffione abruzzese a temperatura ambiente e gustatelo con una spolverata generosa di zucchero a velo.

  16. Spero che questa ricetta vi sia piaciuta! Tornate presto a trovarmi!

    Ricetta e Foto Gabry © tutti i diritti riservati

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Gabry

Il mio nome è Gabry (o meglio Gabriella!) e sono abruzzese doc!! Sono una ragazza semplice, con un grande cuore ♥ Non sono una cuoca di professione, piuttosto mi definisco una “pasticciona” ai fornelli! Però, tra esperimenti, successi e fallimenti, quando indosso il mio grembiule mi sento felice...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.