Crea sito

U’pastizz: simbolo della Pasqua Montalbanese

U’ pastizz è il simbolo della tradizione culinaria della mia cara Montalbano Jonico.

Una torta salata a base di salsiccia stagionata di maiale, “tuma” e uova, preparata nei giorni che precedono la Santa Pasqua. Ogni famiglia è custode di una ricetta che si tramanda di generazione in generazione. Nella sua preparazione possiamo rinvenire un rito antico in cui si esprime tutta l’appartenenza di una comunità alla propria terra e il legame con le proprie tradizioni.
  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti

Per l’impasto

  • 500 gFarina di grano duro
  • 3Uova
  • 200 gStrutto
  • 1/2 cucchiaioSale
  • q.b.Acqua (solo se necessaria. Va aggiunta nel caso in cui la base del pastizz risultasse troppo friabile e difficile da lavorare).

Per il ripieno

  • 250 gSalsiccia lucana stagionata
  • 200 g“tuma”
  • 3Uova sode
  • 1 mazzettoPrezzemolo
  • 3Uova
  • 100 gScamorza
  • 1Tuorlo (Per spennellare la superficie)

Strumenti

Per preparare questa torta salata vi serviranno soltanto:
  • 1 Spianatoia
  • 1 Rotella taglia pasta
  • 1 stampo a cerniera da 22-24 cm di diametro
  • 1 Mattarello

Preparazione

  1. Per preparare il “pastizz” Montalbanese, dovrete innanzitutto versare su un’ampia spianatoia la farina di grano duro. Fate la fontana e versateci al centro le uova intere. Date una mescolata alle uova con una forchetta e aggiungete lo strutto. Iniziate ad impastare e aggiungete il sale. Continuate ad impastare fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

  2. Avvolgete l’impasto nella pellicola e fate riposare per un’ora in frigorifero. Nel frattempo preparate le uova sode. Ponete le uova in una casseruola e ricoprite di acqua fredda. Da quando l’acqua giungerà ad ebollizione continuate la cottura delle uova per altri 10 minuti. A questo punto togliete le uova dal fuoco e passatele in una terrina con dell’acqua molto fredda, evitando così,  che le uova continuino a cuocersi con il loro calore. Quando si  saranno raffreddate, togliete i gusci e tagliate le uova a pezzetti. Tagliate a fettine la salsiccia lucana stagionata, la tuma e la scamorza,  mentre in una terrina mescolate con una forchetta le tre uova rimaste. Aggiungetevi il prezzemolo tritato. Mescolate ancora e mettete da parte. Avrete così preparato tutto il necessario per il ripieno del vostro “pastizz”.

  3. Trascorso il tempo di riposo necessario stendete metà dell’impasto sulla spianatoia utilizzando un mattarello. Dategli una forma circolare e uno spessore di 4-5 millimetri.

  4. Trasferite l’impasto in una teglia dal diametro di circa 22 cm. Eliminate la pasta in eccesso e bucherellate il fondo con una forchetta.

  5. Ricoprite il fondo del “pastizz” con la salsiccia stagionata, le uova sode, la scamorza e la tuma.

  6. Ricoprite il ripieno con il composto di uova e prezzemolo.

  7. Stendete l’altra metà dell’impasto ricavando un secondo disco con cui ricoprirete il vostro “pastizz”. Bucherellate e sigillate i bordi.

  8. Infornate nella parte bassa del forno e fate andare a 180 gradi (modalità statico) per 50 minuti. Quando mancheranno 10 minuti al termine della cottura sfornate u’ pastizz e spennellatene la superficie con il tuorlo d’uovo. Riponete nuovamente in forno (portato a modalità ventilato) e fate andare fino ad ultimare la cottura.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Testadirapa mceleste

Eccomi qua, a chiacchierare e cucinare, ad assecondare l'istinto di fare ciò che mi piace. Perché nella vita bisogna sempre cavalcare l'onda di ciò che ci da emozione. Senza di essa, meglio cambiare mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.