Crea sito

L’ scarpedd. Simbolo del Natale Montalbanese.

L’ scarpedd.


I camini accesi, le case illuminate, l’olio nuovo, le arance appena raccolte. I figli che ritornano, le tavole che si imbandiscono. Nelle viuzze del centro Lucano un solo profumo. Il profumo d’l’ “scarpedd”. È l’immagine del Natale Montalbanese. È per molti ricordo nostalgico di un tempo vissuto nella propria terra natìa.

  • DifficoltàMedio
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti “scarpedd”

L’ scarpedd

  • 500 gFarina di grano duro
  • 2Patate lesse (Corrispondenti a 150 grammi circa)
  • Mezzo cucchiaio di sale
  • q.b.Acqua
  • q.b.Olio extravergine d’oliva (In alternativa potrete utilizzare l’olio che più preferite per friggere)
  • 6 gLievito di birra fresco

Preparazione delle “scarpedd”

  1. Per preparare l’ scarpedd dovrete innanzitutto lessare le patate. Lavatele sotto l’acqua corrente avendo cura di eliminare ogni residuo di terra e trasferitele in una casseruola dai bordi alti. Ricoprite di acqua e fate andare a fuoco medio. Cuocete le patate fino a quando la forchetta non affonda facilmente nella polpa (occorrerà all’incirca mezz’ora). Fate raffreddare le patate pelatele e passatele con lo schiacciapatate.

  2. Versate la farina in una ciotola abbastanza ampia. Aggiungete le patate schiacciate e il lievito di birra. Mescolate con le mani e aggiungete gradualmente dell’acqua tiepida. Quando avrete formato un primo panetto ancora poco compatto aggiungete il sale. Continuate ad impastare aggiungendo un po’ alla volta l’acqua. È fondamentale che lo facciate gradualmente e solo una volta che quella precedentemente versata sia stata completamente assorbita. Continuate ad impastare aggiungendo l’acqua fino a quando il vostro impasto non risulterà liscio e colloso. (N. B. La graduale idratazione dell’impasto è fondamentale per ottenere scarpedd belle soffici! Mettere troppa acqua alla volta, comprometterà irrimediabilmente la riuscita del vostro impasto)

  3. A questo punto trasferite l’impasto de l’scarpedd in una ciotola dal fondo e dai bordi unti di olio extravergine di oliva. Coprite con della pellicola, avvolgete in una coperta e fate riposare per circa 8 ore.

  4. Trascorso il tempo di lievitazione le vostre scarpedd saranno pronte per essere fritte. Prelevate un pezzetto di impasto lavoratelo con le mani (aiutatevi in questa operazione ungendovi le mani con abbondante olio di oliva) fino ad ottenere una specie di tarallo.

  5. Immergete le scarpedd nell’ olio bollente. Cuocete su entrambi i lati e prelevate con una schiumaiola non appena si saranno dorate. Adagiate su carta assorbente. Le vostre scarpedd sono pronte per essere mangiate .. Ma mi raccomando.. Gustatele ancora calde!!

N. B. I tempi di lievitazione sono proporzionali alla quantità di lievito utilizzato. Questi si riducono se si aumentano le dosi di lievito.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Testadirapa mceleste

Eccomi qua, a chiacchierare e cucinare, ad assecondare l'istinto di fare ciò che mi piace. Perché nella vita bisogna sempre cavalcare l'onda di ciò che ci da emozione. Senza di essa, meglio cambiare mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.