Faraona al “Gutturnio superiore”

Oggi vi presento un mio piatto con la faraona, la regina dell’aia, bagnata dal Gutturnio Superiore della val Tidone.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora 20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

  • 1faraona (Di circa 1 chilo)
  • 100 gpancetta affumicata
  • 100 golive nere infornate
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • 10 baccheginepro
  • q.b.pepe rosa in grani
  • 1 ramettorosmarino
  • 1 ramettosalvia
  • 1cipolla rossa di Tropea
  • 1vino Gutturnio Superiore
  • 1 fogliaalloro

Strumenti:

  • 1 Ciotola
  • 1 Casseruola dai bordi alti
  • 1 Coperchio
  • 1 Coltello
  • 1 Tagliere
  • Pellicola per alimenti
  • 1 Colino

Preparazione:

  1. Versiamo la bottiglia di Gutturnio Superiore in una ciotola e vi adagiamo la faraona insieme al pepe rosa, il ginepro, il rosmarino, la salvia e l’alloro. Copriamo con la pellicola alimentare e mettiamo nel frigo per minimo 12 ore.

  2. Prepariamo tutti gli ingredienti.

  3. Tagliamo a julienne la cipolla.

  4. Mettiamo la casseruola sul fuoco con un filo di olio evo e la cipolla, lasciandola sfufare per 5 minuti a fuoco lento.

  5. Adagiamo la faraona in casseruola con il liquido della marinatura filtrato, cuociamola per un 20 minuti a fuoco moderato.

  6. Snoccioliamo e tritiamo a coltello le olive nere.

  7. Tagliamo a dadini la pancetta affumicata.

  8. Nel frattempo prepariamo del brodo vegetale.

  9. Aggiungiamo le olive e la pancetta, e lasciamo in cottura ancora per 10 minuti.

  10. Ultimiamo la cottura aggiungendo il brodo e aggiustando di sale. Lasciamo cuocere la faraona a fuoco lento per 45 minuti di cui i primi 20 con il coperchio e i rimanenti senza.

  11. Prepariamo una buona polenta per accompagnare la faraona.

  12. A cotture ultimata, impiattiamo come in foto.

    Buon appetito!!!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.