Pizza di Scarole

Claudia:
Premetto che la pizza di scarole nella mia famiglia è amata da tutti e in particolare da mio marito.
Nel primo anno di matrimonio cercavo una ricetta che mi soddisfacesse, ne provai varie ma alcune troppo panose, altre troppo a brioche poi trovai finalmente questa e me ne innamorai. Non ricordo precisamente in quale blog o gruppo fb ho trovato la ricetta ma da allora subito l’annotai nella mia agenda e non l’ho più abbandonata.
La pizza di scarola è una torta rustica che nella nostra tradizione napoletana viene mangiata durante le festività natalizie ma può essere replicata sempre.
È stata proposta ai Mattarelli nel primo evento di Natale del nostro gruppo facebook e molti l’hanno riprodotta, cambiando anche ripieno, e tutti possono confermarne la bontà.
Non vi resta che provarla e apprezzarne anche voi la squisitezza 😋🤣😋

  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore 30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

500 g di farina 0
125 ml di acqua
125 ml di latte intero
5 g di zucchero
10 g di sale
6 g di lievito di birra fresco
40 ml di olio evo
60 g di burro morbido

Per la farcia:

1 kg di scarola
q.b. di sale
q.b. di peperoncino
q.b. di olio evo
4 filetti di acciughe
1 spicchio di aglio
q.b. di olive (verdi e nere )
q.b. di capperi

Strumenti

•bicchiere graduato
•wok
•boule
•planetaria

Passaggi

Procedimento:

In un recipiente graduato mettere acqua, latte, zucchero e lievito e mescolare bene fino a far sciogliere il tutto.
In una boule setacciare la farina e aggiungere a filo i liquidi. Successivamente inserire il sale e l’olio a filo. Solo alla fine mettere un pezzo di burro morbido alla volta e mescolare fino ad ottenere un impasto morbido, abbastanza liscio ed elastico.
Mettere a lievitare per 4-5 ore.
Nel frattempo preparare il ripieno.
Versare in una pentola olio e aglio e successivamente qualche acciuga e a scelta il peperoncino. Appena che le acciughe si sono sciolte, aggiungere la scarola e far cuocere a fiamma alta x 20-30 minuti in modo che evapori l’acqua. Aggiungere poi capperi, olive bianche, nere e aggiustare di sale.
Una volta lievitato dividere il panetto in 2 e ricavare due sfoglie. Con la prima ricoprire il fondo di una teglia precedentemente unta alzando di 2 cm i bordi, versare il ripieno freddo e ricoprire con la seconda sfoglia.
Chiudere bene i bordi e sigillare con una forchetta, bucherellare la superficie con i rebbi della stessa.
Far lievitare nuovamente un’oretta abbondante.
Spennellare con uovo sbattuto e latte e infornare a 180° per 40 minuti.
Far stiepidire e servire.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.