Crea sito

Spiedini di gamberi panati al curry

spiedini di gamberi panati al curry

Cari lettori, ben ritrovati!
Oggi vi propongo gli spiedini di gamberi panati al curry, una ricetta molto semplice ma originale e davvero deliziosa: una vera squisitezza!

Questo è un piatto dove basta rispettare qualche punto cruciale per avere sicuro successo: per prima cosa, dovete utilizzare gamberi freschi e di buona qualità. Nello specifico, io ho utilizzato delle mazzancolle, ma vanno bene anche i gamberi tradizionali (purché siano di pezzatura media) oppure i gamberoni.

Per dare maggiore croccantezza al piatto, vi consiglio di grattugiare in casa del pane raffermo anziché utilizzare il pangrattato confezionato, che ha una consistenza troppo sottile.

Dopo aver condito i gamberi, lasciateli insaporire per una mezzoretta: il piatto ne beneficerà nel gusto finale!

Naturalmente potete accompagnare i vostri spiedini di gamberi panati al curry con del pane e una bella insalata, ma per completare in stile esotico a me piace gustarli assieme al riso basmati lessato, che è profumatissimo!

Eccovi la ricetta!
Se vi va, potete vedere come ho realizzato gli spiedini di gamberi al curry in diretta facebook!

Se vi piacciono i gamberi, provateli anche sabbiosi con le zucchine al forno oppure in padella con i pistacchi: sono sempre buoni!

spiedini di gamberi panati al curry
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaInternazionale

Ingredienti

  • 700 ggamberi (o mazzancolle, o gamberoni)
  • 150 gpomodorini
  • 150 gpane raffermo
  • 1.5 cucchiaicurry
  • 1scorza di limone
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • prezzemolo

Preparazione

  1. La prima cosa che dovete fare per preparare gli spiedini di gamberi al curry è quella di ripulire i gamberi da teste, carapace e midollino, se volete potete consultare il mio tutorial su come pulire i crostacei.

  2. Condite i gamberi con un po’ di scorzetta di limone grattugiata, il curry, un pizzico di sale e un filo d’olio e lasciateli insaporire 30 minuti in un contenitore coperto in frigorifero.

  3. Nel frattempo, grattugiate il pane raffermo in un mixer con le apposite lame.

  4. Lavate i pomodorini e metteteli da parte.

    Preparate gli stecchi per spiedini.

  5. Estraete i gamberi dal frigorifero e passateli nel pangrattato.

  6. Infilzate, alternandoli, un pomodorino e un gambero per tutta la lunghezza degli stecchi. Infilzate il gambero dalle due estremità, così da tenerlo ben saldo allo spiedo.

  7. Sistemate gli spiedini di gamberi panati su una leccarda rivestita di carta forno e condite con un filo d’olio prima della cottura.

  8. Per mantenersi morbidi con una golosa crosticina croccante, i gamberi vanno cotti per poco tempo e a temperature molto elevate.

    Preriscaldate il forno alla massima potenza (230-240°) in modalità ventilata e cuocete gli spiedini di gamberi al curry per 7-8 minuti.

    Estraeteli dal forno e gustate subito oppure da tiepidi, completandoli con una manciata di prezzemolo tritato.

    Buon appetito!

Note e consigli:

– Se non amate il curry, potete anche preparare una versione più nostrana degli spiedini di gamberi panati, per esempio con erbe aromatiche. Oppure potete sperimentarli con altre spezie, come la curcuma o lo zafferano;

– Potete cuocere gli spiedini anche in padella con un filo d’olio.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.