Sauté di vongole

Il termine sauté deriva dal francese sauter, che significa “saltare”. Questa tecnica di cottura consiste appunto nel saltare gli ingredienti direttamente in padella a fuoco vivo, e risulta particolarmente indicata per la cottura dei molluschi, che sono ricchi di succhi. E’ anche una tecnica di cottura salutare in quanto non necessita di grassi aggiunti, motivo in più per sperimentarla 😉
Pur essendo di origine francese, quella del sauté è ormai una tecnica ampiamente utilizzata nella cucina di mare italiana.
Ieri dal pescivendolo c’erano delle vongole veraci belle grosse freschissime, e non ho saputo resistere alla tentazione di prenderle. Non avevamo voglia di pasta, quindi abbiamo gustato un semplicissimo sautè di vongole con il pane fresco (altro che scarpetta 😀 ! )
Le vongole sono fra le cose preferite di Emilagna, quindi sapevo che ne sarebbe stato felice…
Donne, ricordate: se riuscite a prendere vostro marito per la gola sarà vostro per sempre, perché la bellezza passa…ma la fame resta 😀 !

Sauté di vongole

Sauté di vongole

Ingredienti per 4 persone:

1,5 kg di vongole veraci
1 spicchio d’aglio
Mezzo bicchiere di vino bianco
Peperoncino fresco
Prezzemolo fresco

Preparazione:

Spurgare le vongole (se non le acquistate già ben spurgate) tenendo almeno 2 ore in acqua fredda leggermente salata (con sopra un colapasta perché sputacchiano 😀 ). Sciacquare bene e porre in una padella con uno spicchio d’aglio, un filo d’olio ed un po’ di peperoncino fresco.
Coprire e far cuocere qualche minuto.
Quando le vongole iniziano a schiudersi, aggiungere il vino bianco e coprire nuovamente.
Lasciare schiudere tutte le vongole, poi togliere il coperchio, alzare la fiamma e far ridurre il sughetto per qualche minuto.
Spegnere il fuoco, togliere le vongole dalla padella e porre in dei piatti fondi.
Tritare finemente il prezzemolo
Filtrare il succo e versarlo sulle vongole.
Completare con il prezzemolo tritato.
Servire il sauté di vongole ben caldo.

Sauté di vongole

Precedente Pasta porri e patate Successivo Crostata con curd di fragola e limone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.