Risotto spinaci e stracchino

Da piccola, farmi mangiare era davvero un problema, specialmente quando si parlava di verdure! Con il tempo, ho imparato a togliermi diverse fisime, anche perché, lavorando all’estero, non potevo permettermi il lusso di mangiare solo le cose a cui ero abituata.

E così, a parte qualche rara eccezione, ormai mangio quasi tutto, compresi gli spinaci, per i quali ho sempre nutrito una naturale antipatia. Mio marito ne va matto, e ogni volta che storcio il naso mi dice di smetterla di fare la bambina!

Come in ogni cosa, però, gioco sulla furbizia: preparo sì gli spinaci, ma rendendoli appetitosi e arricchendoli con altri ingredienti. Oggi, per esempio, vi propongo il risotto spinaci e stracchino, molto semplice e cremosissimo, a prova di bambini capricciosi come me, eheheh!

Eccovi la ricetta, provatela e ditemi se vi piace!

risotto spinaci e stracchino
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Riso Carnaroli 320 g
  • Spinaci 250 g
  • Stracchino 150 g
  • cipolla 1/2
  • Vino bianco 1/2 bicchierino
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe nero

Preparazione

  1. Tritare finemente la cipolla.

    Lavare le foglie di spinaci e romperle grossolanamente con le mani.

  2. Soffriggere la cipolla in una pentola bassa e larga con un filo d’olio, poi unire gli spinaci e lasciarli appassire.

  3. Aggiungere il riso e far tostare a fiamma vivace per qualche minuto, poi sfumare col vino bianco.

  4. Unire un mestolo d’acqua (o brodo) e far cuocere a fiamma medio bassa finché il riso non la assorbe.

    Continuare la cottura aggiungendo acqua ogni qual volta il riso lo richiede, regolando di sale e di pepe.

  5. Quando il riso è quasi cotto, unire anche lo stracchino e farlo sciogliere per qualche minuto.

    Spegnere il fuoco, lasciare riposare per un paio di minuti e servire con una spolverata di pepe nero.

    Buon appetito, il vostro risotto spinaci e stracchino è pronto!

Note e consigli:

  • Chi preferisce, può tritare finemente o frullare gli spinaci;
  • Lo stracchino può essere sostituito da altri formaggi cremosi (philadelphia, robiola, ricotta…)

Seguitemi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Per restare sempre aggiornati sulle mie ricette, iscrivetevi alla newsletter!

Precedente Rotolo di mozzarella farcito con zucchine, gamberetti e noci Successivo Granita siciliana al caffè con panna

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.