Crea sito

Risotto ai funghi, ricetta tradizionale

Risotto ai funghi, ricetta tradizionale

Nel periodo freddo, non c’è niente di meglio che gustarsi un bel risotto ai funghi!
Gustoso, vegetariano e con un piacevolissimo sapore che evoca la montagna, il risotto ai funghi è un grande classico della cucina italiana: per farlo ad arte bastano pochi e semplici accorgimenti!
Che funghi scegliere:
Naturalmente, il sapore del risotto cambia molto in base ai funghi utilizzati. Non c’è dubbio che quelli freschi siano più saporiti, specialmente se si utilizzano varietà pregiate come i porcini o anche i cardoncelli.
Purtroppo però queste tipologie di funghi non sono reperibili dappertutto e spesso sono talmente cari da essere inaccessibili alla maggior parte delle famiglie.
Se non volete rinunciare a un bel mix di funghi, potete optare per quelli surgelati (da rosolare direttamente in padella) oppure per quelli secchi (dopo averli fatti ammollare in acqua fredda).
Se invece preferite utilizzare quelli freschi, scegliete sulla base di ciò che riuscite a trovare e tenendo in conto il budget che avete a disposizione.
La mia non è una zona ricca di funghi, quindi ho scelto di farvi vedere una versione semplice con i classici champignon, che costano poco e si trovano in tutta Italia, arricchiti da qualche cardoncello, ma il procedimento è identico anche se ne utilizzate altre varietà.
Che brodo utilizzare:
Tutti i risotti prevedono una cottura utilizzando brodo vegetale o altri liquidi. Personalmente non utilizzo i dadi industriali perché trovo che il loro gusto si senta da lontano, quindi uso il mio dado fatto in casa. Se non l’avete, vi consiglio di acquistare il cuore di brodo (secondo me il meno peggio!), oppure di utilizzare della semplice acqua bollente: bilanciando bene il sale e gli aromi il risotto risulterà in ogni caso cremoso e saporito!
Qual è il riso migliore:
Il carnaroli vince fra tutti, con i suoi chicchi grossi e affusolati. Se non l’avete, vanno bene anche il Vialone Nano, il Baldo o il Roma.
Olio o burro?
La tradizione vuole che nei risotti si utilizzi rigorosamente il burro, ma personalmente li amo molto anche con olio extravergine d’oliva: a voi la scelta, insomma!

A questo punto, mettiamoci al lavoro!
Prova anche il risotto salsiccia e funghi, è delizioso!

Se vi va, guardate la mia videoricetta danzata su tiktok!

Risotto ai funghi, ricetta tradizionale
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 350 griso Carnaroli
  • 400 gfunghi (freschi)
  • 1/2cipolla
  • 1/2 bicchierevino (bianco o rosso)
  • 650 mlbrodo vegetale (circa, bollente)
  • sale
  • 50 gparmigiano Reggiano DOP (o altro formaggio da grattugia)
  • olio extravergine d’oliva
  • prezzemolo

Preparazione

  1. Per prima cosa, pulite i funghi. Eliminate la base con la terra e poi ripuliteli con un panno umido senza lavarli sotto l’acqua corrente (essendo spugnosi si impregnano).

    Tagliateli a fettine sottili e mettete da parte.

  2. Risotto ai funghi, ricetta tradizionale passo passo 1

    Tritate finemente la cipolla e fate rosolare in olio extravergine d’oliva.

    Aggiungete i funghi, salate e fate cuocere per una decina di minuti.

  3. Unite il riso e fatelo tostare per un paio di minuti, poi sfumate col vino.

  4. Risotto ai funghi, ricetta tradizionale passo passo 2

    A questo punto, procedete con la cottura del risotto aggiungendo un paio di mestoli di brodo.

    Abbassate la fiamma e fate cuocere unendo altro brodo appena il riso lo richiede e mischiando di tanto in tanto fino a quando i chicchi non risultano morbidi.

    Per un buon risotto ai funghi (e non solo!), vi consiglio di utilizzare pentole dal fondo spesso, basse e larghe.

  5. Risotto ai funghi, ricetta tradizionale passo passo 3

    Quando il riso è cotto, spegnete la fiamma, aggiungete il formaggio grattugiato e un giro d’olio, mantecate, coprite e lasciate riposare due minuti.

  6. Servite completando con prezzemolo tritato, una spolverata di pepe nero e un altro filo d’olio direttamente nei piatti.

    Buon appetito, il vostro risotto ai funghi è pronto per essere gustato!

Note e consigli:

– Se preferite, potete usare il burro al posto dell’olio sia per rosolare la cipolla che per la mantecatura finale;

– Se utilizzate i funghi secchi, ve ne serviranno 50 g, se surgelati 500 g.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.