Crea sito

Riccio di pandoro al tiramisù

Riccio di pandoro al tiramisù

A Natale sembriamo tutti impazziti: il pensiero della cena ci assale già da fine novembre e siamo tutti alla ricerca di qualcosa di diverso dal solito senza complicarci troppo la vita.

Ebbene, il mio riccio di pandoro al tiramisù nasce proprio per questo motivo! Come vedete, serve veramente poco per una presentazione spiritosa, dando anche un po’ di gusto e di cremosità in più al classico pandoro. Ok, è vero, che sia un riccio può essere discutibile, ma insomma, chiamarlo “animale di Natale” non sarebbe stato il massimo, ahahah!

Quindi, non preoccupatevi se non siete dei maestri decoratori perché, come vedete, non lo sono nemmeno io… ma con un minimo di attenzione ci può riuscire chiunque!

Per quanto riguarda la crema tiramisù, che ho fatto rigorosamente con uova pastorizzate, io ho aggiunto un po’ di gelatina per essere sicura che reggesse bene, ma se preferite potete anche ometterla, a patto che la vostra crema sia molto consistente.

Eccovi la ricetta di questo simpaticissimo riccio di pandoro!

Se vi piace il pandoro farcito, provatelo anche con crema di mascarpone ai lamponi, una squisitezza!

Riccio di pandoro al tiramisù
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1/2Pandoro
  • 100 mlCaffè
  • 250 gMascarpone
  • 1Uova
  • 80 gZucchero
  • 2 gGelatina in fogli
  • 3Ovetti di cioccolato fondente
  • 30 gCioccolato fondente
  • 2 cucchiaiCacao amaro in polvere

Preparazione

  1. Per prima cosa, preparate la crema.

    Mettete in ammollo la gelatina in acqua fredda.

    Preparate uno sciroppo con lo zucchero e un cucchiaio d’acqua: mettete in un pentolino e fate cuocere a fiamma dolce finché non si ottiene uno sciroppo trasparente.

  2. Nel frattempo, dividete l’uovo in albume e tuorlo e iniziate a montare entrambi separatamente.

  3. Quando lo sciroppo è bollente, unitelo a filo sia all’albume che al tuorlo (metà in ogni parte) continuando a montare con le fruste: meglio montate, più consistente sarà la vostra crema.

  4. Aggiungete il mascarpone al tuorlo continuando a montare.

  5. Adesso unite gli albumi e mischiate delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare il composto.

    Prelevate un cucchiaio di crema, mettetela in un pentolino con la gelatina ammollata e strizzata e fate cuocere a fiamma bassa mischiando continuamente fino a quando la gelatina non si è sciolta, poi unite al resto della crema.

  6. Trasferite metà del composto in un sac-à-poche con beccuccio a stella, l’altra metà lasciatela in ciotola, coprite e riponete in frigorifero per mezzora.

  7. riccio di pandoro al tiramisù passo passo 1

    Tagliate un pandoro a metà.

    Prelevate una metà soltanto e tagliatela in tante fette regolari.

    Ritagliate un triangolo dalla base, servirà per il musetto.

  8. Preparate un bel piatto da portata dove montare il vostro riccio.

    Mettete il caffè in una ciotola più larga delle fette di pandoro.

  9. Adesso siete pronti per il montaggio: partendo dalla punta del pandoro, imbevete velocemente le fette nel caffè (oppure spennellatele su entrambi i lati) e poi spalmate una delle due facce con la crema in ciotola.

  10. Sistemate man mano le fette di pandoro una davanti all’altra avendo cura di sfalsarle nel piatto, così da dare “l’effetto riccio”.

  11. riccio di pandoro al tiramisù passo passo 2

    Imbevete nel caffè anche il triangolo del musetto, posizionatelo davanti in orizzontale e ricopritelo di ciuffetti di crema.

    Completate con ciuffetti di crema qua e là sulla superficie del riccio.

  12. Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria o al microonde, mettetelo in un sac-à-poche, tagliate in modo da avere un buco molto sottile e disegnate 6-8 linee di cioccolato su un piano rivestito con carta forno, poi trasferitele in frigorifero per farle indurire (serviranno per i baffi, ma in alternativa potete usare i biscotti tipo mikado).

  13. Sistemate due ovetti al posto degli occhi e uno al centro in orizzontale per fare il naso, poi completate infilzando le stecchette di cioccolato per fare i baffi.

  14. Completate con una spolverata di cacao amaro e servite, oppure conservate il vostro riccio di pandoro al tiramisù in frigorifero fino al consumo.

    Buon appetito e buon Natale!

Note e consigli:

– Se preferite, potete anche realizzare una semplice crema al mascarpone senza uova;

– Per facilitarvi il compito, potete utilizzare dei biscotti tipo mikado al posto del cioccolato fondente fuso;

– Potete consumare il riccio al massimo un giorno dopo la preparazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.