Crea sito

Polpette di patate alla siciliana, ricetta di nonna Nella

Polpette di patate alla siciliana, ricetta di nonna Nella

Pur avendo girato il mondo e avendo assaggiato tantissime specialità e cucine diverse, ci sono sapori che, per me, saranno sempre i più buoni del mondo!

Parlo di quei gusti e quei profumi che mi riportando alla dolce atmosfera della mia infanzia, sapori che sanno di nonne e di famiglia… Oggi voglio spiegarvi come preparare le polpette di patate alla siciliana, una specialità che mia nonna Nella preparava spessissimo in estate per la gioia mia e dei miei cuginetti!!!

Le polpette di patate si preparano un po’ in tutta Italia, ma ogni luogo ha le sue peculiarità: i panzerotti salentini, per esempio, sono conditi con la mentuccia, mentre le crocche’ palermitane sono senza uova.

Pur seguendo la sua ricetta alla lettera, e facendo a mia volta felice la mia bambina (che le prepara spesso anche con mia suocera!), il gusto delle polpette della nonna Nella rimane speciale… Ma d’altronde il tocco unico e irripetibile al cibo lo dà sempre la mano che lo prepara, ed è bello così: quel sapore rimarrà per sempre custodito con amore in una stanzetta della mia memoria!

Eccovi la ricetta, che vi consiglio di provare, conquisterete tutti!!!

Se volete, potete vedere come ho realizzato le polpette di patate in diretta facebook!

Polpette di patate alla siciliana, ricetta di nonna Nella
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:1 ora
  • Cottura:5 minuti
  • Porzioni:30 polpette circa
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

  • Patate 1 kg
  • Aglio 1 spicchio
  • Caciocavallo (semistagionato grattugiato) 100 g
  • Uova 3
  • Prezzemolo 1 mazzetto
  • Pangrattato 70-100 g
  • Sale
  • Pepe nero
  • Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Per prima cosa, lessate le patate intere con la buccia in abbondante acqua salata fino a cottura ultimata (40 minuti circa).

    Io aggiungo qualche foglia d’alloro all’acqua di cottura, è un’abitudine ereditata da mia madre, ma non è obbligatorio fare come me.

  2. Mentre le patate cuociono, tritate finemente il mazzetto di prezzemolo, sbucciate l’aglio, privatelo del cuore (che è poco digeribile) e tritatelo finemente.

  3. Quando le patate sono cotte, pelatele e schiacciatele con una forchetta o con lo schiacciapatate.

  4. Aggiungete una presa di sale, il caciocavallo grattugiato, il prezzemolo e l’aglio tritati alle patate e infine unite le uova, poi lavorate tutto con una mano.

  5. Aggiungete pangrattato quanto basta (70-100 g circa) fino a ottenere un impasto morbido ma compatto e non troppo appiccicoso.

    Se avete il tempo, coprite e lasciate riposare l’impasto in frigorifero per almeno mezzora.

  6. Ungetevi le mani con un filo d’olio e prelevate man mano dei pezzi d’impasto a cui dovete dare una forma ovale leggermente schiacciata.

  7. Quando tutte le polpette di patate sono pronte, mettere a scaldare un dito d’olio extravergine d’oliva in un padellino non troppo largo e, quando è ben caldo, friggete le polpette su entrambi i lati fino a doratura (poche alla volta per evitare di fare abbassare la temperatura dell’olio).

    Mantenete la fiamma a una potenza media per evitare che le polpette si scuriscano troppo velocemente.

  8. Ponete man mano le polpette di patate alla siciliana su carta assorbente per rimuovere l’olio in eccesso.

    Servite calde (ma sono ottime anche a temperatura ambiente!).

    Buon appetito!!!

Note e consigli:

  • Se non vi piace l’aglio, potete ometterlo oppure utilizzare quello in polvere, dal gusto più delicato;
  • Potete arricchire le vostre polpette di patate con pezzettini di provoletta fresca;
  • Se avete già fatto le polpette di patate in passato e vi si sono aperte in cottura, fate attenzione a far riposare l’impasto e soprattutto a rispettare le temperature della frittura (immergete le polpette in olio ben caldo e non mettetene troppe alla volta).

Seguitemi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Non perdetevi le mie dirette quotidiane su facebook prima di pranzo!

Iscrivetevi ai miei gruppi facebook “Custodi della cucina siciliana” e “Frittariani”!!!

Per restare sempre aggiornati sulle mie ricette, iscrivetevi alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.