Crea sito

Pollo tandoori

pollo tandoori

Il pollo tandoori è una deliziosa preparazione indiana molto aromatica e speziata.
Il pollo tandoori prende il suo nome dal forno tandoor, il tipico forno indiano, che dona a questo piatto un sapore unico. Noi in casa non ce l’abbiamo…ma cerchiamo di fare del nostro meglio per riprodurre l’originale! 😉
Se lo avete già mangiato in qualche ristorante indiano e vi state chiedendo perché il mio è meno rosso di quello che si vede solitamente, la risposta è molto semplice: in genere viene aggiunto un po’ di colorante rosso per esaltarne il colore, ma io ho reputato questo passaggio superfluo ed ho preferito lasciare il pollo naturale 🙂 .

pollo tandoori

Pollo tandoori

Ingredienti per 6 persone:

12 fuselli di pollo spellati

500 gr di yogurt greco
6 limoni
1 spicchio d’aglio
2 cucchiaini di zenzero in polvere
6 peperoncini secchi
1 cucchiaio di cumino
1 cucchiaio di garam masala
2 cucchiai di paprika
4 cucchiai di ghee
Sale

Preparazione:

E’ bene iniziare a preparare il pollo tandoori il giorno prima di consumarlo, o al massimo al mattino per la sera, perché richiede lunghi tempi per la marinatura.
Mettere lo yogurt greco a sgrondare (perdere il siero) dentro un colino a maglia fitta (almeno 3 ore, ma l’ideale sarebbero 12 o anche più).

Fare delle profonde incisioni lungo i fuselli, 3 o 4 per ognuno: ciò servirà a far penetrare la marinatura ed a rendere quindi la carne cotta meglio (che il pollo crudo è terribile 😉 ).
Spremere i limoni e filtrarne il succo.
Mettere a marinare il pollo nel limone nel frigorifero per circa 2 ore, girandolo di tanto in tanto.

Frullare lo zenzero con i peperoncini e lo spicchio d’aglio spellato e privato del cuore (così è più digeribile) con una tazzina d’acqua.
Mischiare la miscela ottenuta allo yogurt, la paprika, il garam masala ed il cumino.
Togliere il pollo dal limone, salare e spennellare abbondantemente ed uniformemente la salsa allo yogurt sul pollo (incisioni comprese).
Porre su una leccarda rivestita di carta forno e far marinare per almeno altre 5 ore.

Scaldare il forno in modalità statica alla massima potenza e far cuocere per 30-40 minuti (a seconda della potenza del forno). Dopo 10 minuti dall’inizio della cottura, estrarre il pollo dal forno e spennellare con il ghee.
Continuare la cottura girando il pollo di tanto in tanto per evitare che si attacchi alla teglia.

Servire accompagnato da riso e verdure.

pollo tandoori

5 Risposte a “Pollo tandoori”

  1. Ho letto la ricetta molto attentamente… mi piacerebbe provare a farlo per le feste di Natale… ma volevo chiederti .. si trovano facilmente quelle spezie !! Sono più adatta a fare dolci lo so.. ma se vedo queste delizie come si fa !! 😉

    1. Buongiorno cara! La maggior parte si trovano anche nei supermercati più forniti. Da naturasì ce le hanno quasi tutte! Se non c’è un negozio di cibo etnico nella tua città, l’unica spezia che potresti non trovare è il “garam masala”, che letteralmente vuol dire “miscela di spezie”. Puoi farla in casa con un cucchiaio di pepe nero, uno di semi di coriandolo, uno di cumino, mezzo cucchiaino di cannella, la punta di un cucchiaino di noce moscata, una puntina di chiodi di garofano, una bacca di cardamomo nero e 5 bacche di cardamomo verde, passi tutto dal mixer e via!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.