Crea sito

Patate apparecchiate, ricetta siciliana

Cari amici, oggi voglio lasciarvi una delizia tutta sicula: le patate apparecchiate!

Le patate apparecchiate sono un piatto originario di Siracusa, anche se, con le dovute varianti, vengono preparate un po’ in tutta la Sicilia.

Il termine “apparecchiate” indica il generoso condimento con cui sono cotte queste patate, a base di cipolle, capperi e olive.

Per quanto riguarda le olive, potete utilizzare sia quelle verdi che quelle nere, prediligendo magari quelle al forno o sottolio rispetto a quelle in salamoia.

Eccovi la ricetta, se volete guardate come l’ho preparata in video!

Provate anche le polpette di patate alla siciliana, una tira l’altra!

Se volete, potete vedere la videoricetta anche in traduzione LIS!

patate apparecchiate
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 800 gPatate
  • 1Cipolla (bella grossa)
  • 2 cucchiainiCapperi sotto sale
  • 100 gOlive (verdi o nere)
  • 1 tazza da caffèAceto di mele
  • 1 cucchiainoZucchero (abbondante)
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Preparazione

  1. Per prima cosa, occupatevi della preparazione degli ingredienti.

    Sbucciate le patate e tagliatele a cubetti regolari non troppo grandi.

    Mettete le patate in ammollo in acqua fredda per 30 minuti.

  2. Affettate sottilmente la cipolla.

  3. Mettete i capperi salati in ammollo in acqua fredda per 10-15 minuti.

  4. In una padella capiente, fate scaldare un filo d’olio, poi aggiungete la cipolla e lasciatela appassire.

  5. Dopo aver scolato e tamponato le patate, unitele in padella alle cipolle e fatele rosolare esternamente per circa 15 minuti a fiamma vivace.

  6. Scolate i capperi e aggiungeteli in padella (se sono grandi, se volete potete prima tritarli grossolanamente).

  7. Quando le patate sono ben dorate, aggiungete un bicchiere d’acqua, abbassate la fiamma, coprite e fate cuocere per un quarto d’ora.

  8. Togliete il coperchio, salate e aggiungete anche le olive.

  9. Sciogliete lo zucchero nell’aceto e versate in padella.

  10. Fate cuocere per un’altra decina di minuti a fiamma bassa finché tutto l’aceto non evapora.

    Spegnete il fuoco, trasferite le patate apparecchiate su un piatto da portata e lasciatele raffreddare prima di gustarle.

    Buon appetito!

Note e consigli:

– Prima di procedere all’aggiunta dell’agrodolce, assaggiate le patate per verificarne il grado di cottura: se sono ancora troppo dure, aggiungete acqua e lasciate cuocere per altri 10-15 minuti;

– Se preferite, potete sostituire l’aceto di mele con quello di vino bianco;

– Vi sconsiglio, come sempre quando si parla di agrodolce, di gustare le patate calde: il piatto non è ancora bilanciato e il sentore d’aceto diventa troppo intenso;

– Potete gustare le patate anche il giorno seguente conservandole a temperatura ambiente.

Seguitemi anche sui social!
Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube
Non perdetevi le mie dirette quotidiane su facebook prima di pranzo!
Iscrivetevi ai miei gruppi facebook “Custodi della cucina siciliana” e “Frittariani”!!!
Per restare sempre aggiornati sulle mie ricette, iscrivetevi alla newsletter!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.