Paste di pistacchi – ricetta siciliana

Buon lunedì cari amici! Oggi, a scuola di mia figlia, c’è il ricevimento dei genitori, e tutte le mamme mi hanno detto che “pretendono” che io porti qualcosa da mangiare per allietare l’attesa: potevo per caso tirarmi indietro?

Fra i mille tipi di biscotti che sto preparando per oggi pomeriggio, ci sono le paste di pistacchi, il cui procedimento è identico a quello delle paste di mandorla, sostituendo ovviamente la farina di mandorle con quella di pistacchi.

Come sapete, noi siciliani mettiamo tantissima frutta secca nei dolci (abitudine che ci hanno trasmesso gli arabi), e le paste di mandorla e pistacchi sono famose in tutta Italia. Oltre a essere deliziose, sono naturalmente gluten free e quindi perfette anche per chi ha problemi di celiachia.

Eccovi la ricetta!

Paste di pistacchi - ricetta siciliana
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:5 minuti
  • Cottura:12 minuti
  • Porzioni:30 biscotti
  • Costo:Medio

Ingredienti

Per l’impasto:

  • Albumi 2
  • Zucchero 200 g
  • Farina di pistacchi 250 g

Per la finitura:

  • Zucchero a velo 50 g
  • Ciliegie candite (rosse e verdi) 20

Preparazione

  1. Sbattete leggermente gli albumi in una ciotola con una forchetta e poi aggiungete lo zucchero e la farina di pistacchi.

  2. Lavorate con le mani per qualche minuto fino ad ottenere un impasto compatto.

  3. Dividete l’impasto a metà.

    Con la prima metà, create tante palline, poi passatele nello zucchero a velo e pizzicatele con le dita (questi sono i cosiddetti “pizzicotti” o “fiocchi di neve”), poi trasferitele su una leccarda foderata con carta forno.

  4. Trasferite l’altra metà dell’impasto in una sparabiscotti o, in alternativa, in un sac-à-poche con beccuccio a stella.

  5. Create i biscottini “sparati” con l’impasto restante, cercando di farli più o meno della stessa dimensione dei pizzicotti, poi mettere una ciliegina al centro di ogni biscotto premendo un po’ con le mani.

  6. Coprite la teglia con pellicola trasparente e lasciate asciugare i biscotti per un paio d’ore in frigorifero.

  7. Cuocete le vostre paste di pistacchi in forno preriscaldato a 180° in modalità statica per 10-12 minuti, fino a quando i biscotti sono leggermente colorati.

    Tirateli fuori dal forno e lasciateli raffreddare completamente prima di toglierli dalla leccarda (da caldi sono morbidi).

    Buon appetito!

Note e consigli:

  • I momenti critici di questa preparazione sono due: la prima è un buon raffreddamento dei biscotti, che altrimenti rischiano di perdere forma e consistenza. Il secondo punto critico è la cottura: basta prolungarla di due minuti per rovinare i biscotti, che vengono bruciati e troppo duri, quindi consiglio di monitorarli costantemente, almeno la prima volta che li preparate (così da capire esattamente i minuti necessari nel vostro forno);
  • Se potete, preferite la sparabiscotti: l’impasto è un po’ duro e con il sac-à-poche è più difficile realizzare i biscotti;
  • Le paste di pistacchi possono essere conservate in un contenitore ermetico anche per 7-10 giorni.

Seguitemi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Per restare sempre aggiornati sulle mie ricette, iscrivetevi alla newsletter!

Precedente Rotolo di patate ai carciofi con formaggio e prosciutto alle erbe Successivo Scacce ragusane al pomodoro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.