Panettoncini gastronomici

Anche se non ne preparo spesso, l’atmosfera natalizia risveglia in me l’amore per i grandi lievitati, come i pandori ed i panettoni.

Lo confesso, non ho il lievito madre perché ho paura dell’ennesima “fissa” (e già ne ho a bizzeffe!), ma dato che ci tengo alla qualità dei lievitati, utilizzo pochissimo lievito di birra allungando i tempi di maturazione dell’impasto.

Ieri ho voluto provare il panettone in versione salata, ma in versione mini: ho preparato dei buonissimi panettoncini gastronomici che, come il loro fratello maggiore, si tagliano a fette e si condiscono a strati.

Un’idea perfetta per aprire la cena di Natale o di Capodanno!

Se avete qualche oretta da dedicare alla cucina, vi consiglio di provarci: il risultato è davvero soddisfacente!

panettoncini gastronomici
  • Difficoltà:Alta
  • Preparazione:10 ore
  • Cottura:40 minuti
  • Porzioni:8 panettoncini
  • Costo:Basso

Ingredienti

Per la biga:

  • Farina 1 (o manitoba) 150 g
  • Latte 150 ml
  • Lievito di birra secco 2 g

Per l’impasto:

  • Farina 1 400 g
  • Latte 100 ml
  • Uova 2
  • Zucchero 50 g
  • Sale 1 cucchiaino
  • Parmigiano reggiano (grattugiato) 40 g
  • Burro 100 g

Per la finitura:

  • Albume 1

Preparazione

  1. Per prima cosa, preparare la biga.

    Sciogliere il lievito nel latte e mettere in una ciotola con la farina.

    Mischiare con un mestolo, coprire con una pellicola e lasciare lievitare per un’ora.

  2. Trascorso questo tempo, mettere la biga nell’impastatrice ed aggiungere la restante farina, il latte e lo zucchero.

    Iniziare ad impastare con il gancio ad uncino ed unire anche le uova.

    Aggiungere anche il sale ed il parmigiano grattugiato e lavorare finché l’impasto non risulta incordato, ovvero avvolto al gancio anziché al fondo dell’impastatrice.

  3. Infine, unire il burro a temperatura ambiente un pezzettino alla volta per farlo assorbire dall’impasto.

  4. Ungere una ciotola con del burro, trasferirvici l’impasto, coprire con la pellicola e lasciare lievitare per circa 4 ore, o comunque fino al raddoppio.

  5. Trascorso questo tempo, trasferire l’impasto su una spianatoia infarinata e dividere in otto parti.

    Con le mani, stendere ogni pezzettino fino a formare una sorta di rettangolo, poi arrotolare su se stesso e dare una forma il più possibile circolare, mettendo la parte più irregolare dell’impasto verso il basso.

  6. Trasferire le palle così ottenute negli stampini per panettone (io ho utilizzato quelli in carta) e lasciare lievitare per circa altre 4 ore, finché l’impasto non arriva quasi al bordo della carta.

  7. Spennellare la superficie dei panettoncini con l’albume leggermente sbattuto e cuocere in forno statico preriscaldato a 160° per circa 40 minuti, avendo cura di porre i panettoncini abbastanza in basso nel forno per evitare di bruciarne la superficie.

  8. Estrarre i panettoncini gastronomici dal forno e lasciare raffreddare completamente (l’ideale è una notte intera).

  9. Tagliare i panettoncini a fette in orizzontale e farcire a piacimento, avendo sempre cura di inumidire gli strati con qualche salsa o un filo d’olio per mantenerli morbidi.

  10. Se volete qualche idea per la farcitura, io li ho preparati mettendo:

    • Salmone affumicato e panna acida con erba cipollina, un filo d’olio, qualche goccia di limone ed una spolverata di pepe nero;
    • Cocktail di gamberetti
    • Prosciutto crudo e provola affumicata con un filo d’olio (per i bimbi)
    • Melanzane grigliate sott’olio

    Ma sono certa che la vostra fantasia vi permetterà di creare dei gusti unici e sfiziosissimi, non vi rimane che mettere le mani in pasta, buon lavoro e buon appetito!

Non perdermi di vista!

Seguimi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Per restare sempre aggiornato sulle mie ricette, iscriviti alla newsletter!

Precedente Pasta al forno crema di spinaci e salsiccia Successivo Pepite di baccalà su crema di porri e patate

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.