Mousse di mandorle

Mousse di mandorle

Cari lettori, oggi vediamo come preparare la mousse di mandorle, un dolce al cucchiaio cremoso e irresistibile!

Noi siciliani utilizziamo moltissimo le mandorle in cucina, sia nelle ricette dolci che salate, e io le adoro in tutte le versioni!
Da buona siculo-francese, per preparare la mousse alle mandorle ho deciso di utilizzare questo frutto che rappresenta la Sicilia ma con una tecnica più continentale, che è quella della mousse.
Il risultato è una vera delizia, adatta anche ai palati più raffinati!

Potete gustare la mousse alle mandorle “in purezza”, soltanto con un po’ di granella sopra, oppure potete arricchirla con una golosa salsa al cioccolato, come ho fatto io!

Inoltre, una volta preparate potete surgelare le vostre mousse, così da averle pronte all’occorrenza: basterà tirarle fuori dal freezer un’oretta prima del consumo!

Io questa volta ho usato le mandorle kuva, una varietà antica, molto nutriente e dalla carinissima forma a cuore che mi hanno regalato gli amici di Orti Sociali Proxima, ma naturalmente potete scegliere la tipologia di mandorle che preferite.

Eccovi la ricetta…

Provate anche la torta mousse alle mandorle: farete un figurone!

Mousse di mandorle
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Porzioni6-8 porzioni
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per le mousse:

  • 70 gmandorle (tostate non salate)
  • 4tuorli
  • 70 gzucchero
  • 6 ggelatina in fogli
  • 300 mlpanna fresca liquida

Per la finitura:

  • 30 gmandorle tostate (tritate)
  • 70 gcioccolato fondente
  • 70 mlpanna fresca liquida

Vi occorrono:

  • 4 Ciotole
  • 1 Pentolino
  • Termometro (non obbligatorio)
  • 1 Cucchiaio
  • Frusta elettrica
  • Frusta a mano
  • Frullatore / Mixer
  • 1 Mestolo
  • 8 Stampini in silicone o monouso
  • 1 Tagliere
  • 1 Coltello

Preparazione

  1. Per prima cosa, mettete la gelatina in ammollo in acqua fredda per almeno 10 minuti.

  2. Sistemate i tuorli in una ciotola dopo averli separati dagli albumi (che potete usare per una frittata di albumi e/o per le paste di mandorla!)

  3. Mettete lo zucchero in un pentolino con 3 cucchiai d’acqua e fate cuocere fino a quando tutto lo zucchero non si scioglie, creando uno sciroppo.

    Se avete il termometro, fate arrivare la temperatura a 121°.

  4. Iniziate a montare i tuorli con le fruste unendo a filo lo sciroppo, e lavorate fino a quando il composto non diventa chiaro e spumoso, raddoppiando il suo volume.

  5. Prelevate tre cucchiai di spuma di tuorli e metteteli in un pentolino, poi aggiungete la gelatina ammollata e strizzata e fate cuocere a fiamma bassissima un paio di minuti mischiando continuamente fino a quando la gelatina non si scioglie.

    Lasciate intiepidire qualche minuto e unite al resto dei tuorli, lavorando con le fruste.

  6. Tritate le mandorle e aggiungetele al composto.

  7. Infine, montate la panna a neve ben ferma, unitela agli altri ingredienti e fatela amalgamare.

  8. Trasferite la crema negli stampini e spostate tutto in frigorifero per almeno 3 ore prima del consumo.

    Personalmente amo la mousse ben compatta, per questo prima di gustarla la trasferisco mezzora in freezer.

  9. Se volete preparare la salsa al cioccolato, iniziate tritando il cioccolato al coltello.

    Scaldate la panna in un pentolino o al microonde e tuffateci le scaglie di cioccolato.

    Mischiate per bene con una frusta fino a creare una crema liscia e fluida.

    Condite le mousse alle mandorle con la salsa al cioccolato, una spolverata di granella di mandorle e servite.

    Buon appetito!

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

8 Risposte a “Mousse di mandorle”

  1. Una bellissima ricetta dove il sapore delle mandorle ragala sia il gusto buono di questo frutto che la consistenza ideale… grazie per esserci in rappresentanza alla setimana della mandorle, ciao Flavia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.