Crea sito

Insalata russa

Insalata russa

L’insalata russa è un grande classico, apprezzato sia in estate che in inverno, specialmente in occasione delle feste. Malgrado il nome, la ricetta non sembra avere origini russe, ma è stata creata per la prima volta a Mosca ad opera di un ristoratore belga-francese, Lucien Olivier, che creava piatti francesi adattati al gusto russo.
L’insalata russa è un semplice piatto a base di verdure lesse e maionese, che poi può essere arricchito ed impreziosito da altri ingredienti, dalle semplici uova sode ai gamberi.
Per la realizzazione della ricetta, vi consiglio caldamente di preparare la maionese in casa (nel blog la trovate sia in versione tradizionale che vegana), il piatto acquisterà tutto un altro sapore!
La ricetta ad hoc vuole che le verdure, tradizionalmente patate, carote e piselli, rimangano abbastanza consistenti, quindi non troppo cotte: potete prepararle lesse o al vapore, secondo vostro gusto.
Allora, ci mettiamo al lavoro? 😉

Insalata russa

Insalata russa

Ingredienti per 4 persone:

1 grossa carota (o due piccole)
1 grossa patata (o due piccole)
200 gr di piselli (anche surgelati)
200 ml di maionese (per la ricetta clicca qui, per quella vegan clicca qui)
Sale, pepe nero

Preparazione:

Sbucciare e tagliare la patata e la carota a piccoli cubetti di forma e grandezza regolari e bollire in acqua salata per 10-15 minuti assieme ai piselli (devono essere cotte ma non molli).

In alternativa, le verdure possono essere cotte al vapore o al microonde.

Scolare le verdure e lasciare raffreddare.
Quando le verdure sono cotte, mischiarle alla maionese e condire con un po’ di pepe nero.

La vostra insalata russa è pronta, buon appetito!

Se non consumata subito, l’insalata russa va conservata in frigorifero coperta da pellicola trasparente per non più di 1-2 giorni.

Insalata russa

4 Risposte a “Insalata russa”

      1. Troppo comodo però, vi lamentate di quello che fanno all’estero con la pasta alla carbonara preparandola con panna e funghi, però se sono gli italiani a rendere irriconoscibili le ricette tipiche di altri paesi è tutto ok?

        1. Non comprendo il tuo appunto Katia 🙂 L’insalata russa si prepara in Italia da una vita, nessuno ha la presunzione di dire che in Russia sia uguale. Cosa c’è da polemizzare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.