Crea sito

Crispelle di riso catanesi

Crispelle di riso catanesi

Le crispelle di riso (o crespelle, o ancora zeppole di San Giuseppe) sono dei dolci tradizionali della Sicilia sud-orientale. Il cuore della tradizione delle crispelle è Catania, dove le preparano per strada anche in versione salata, ma anche a Ragusa, la mia città, si trovano praticamente in tutti i bar.
A Ragusa la tradizione delle crispelle è un po’ cambiata, ormai “vanno di moda” delle crispelle più raffinate, dall’impasto più liscio, e ricoperte di crema al cioccolato bianco o nero, ma le crispelle tradizionali hanno una forma più irregolare, perché impastate con i chicchi di riso interi, una consistenza diversa e vengono servite con sopra una colata di miele.
Le crispelle di riso mi riportano alla mia infanzia, perché mio papà ne andava matto e le prendeva ogni domenica, per questo l’ultima volta le ho preparate proprio per lui, che insieme a mia sorella si è quasi leccato l’insalatiera! 😀

Crispelle di riso catanesi

Crispelle di riso

Ingredienti per circa 40-50 crispelle:

500 gr di riso a chiccho tondo
250 gr di farina di semola rimacinata di grano duro (oppure farina di grano tenero).
1/2 bustina di lievito di birra disidratato
1 arancia
200 ml di latte
300 gr di miele
Zucchero a velo e cannella per guarnire (facoltativi)
Olio di semi di arachidi per friggere

Preparazione:

Cuocere il riso al dente in acqua abbondante e lasciarlo raffreddare bene.
Intiepidire il latte e scioglierci il lievito.
Lavorare il riso con il latte, la farina e la scorza di un’arancia grattugiata (l’impasto risulterà appiccicoso, è normale).
Lasciare lievitare un’ora e mezza.
Trascorso questo tempo, con le mani bagnate prendere delle palline d’impasto e trasformarle in dei bastoncini più o meno regolari e passare nella farina.
Friggere tutte le crispelle in olio ben caldo fino a doratura, poi porre su carta assorbente.
Poco prima di servire, sciogliere il miele in un fornello con il succo d’arancia filtrato e versare a colata sulle crispelle.
Completare con zucchero a velo, cannella ed a piacere scorzetta d’arancia.
Buon appetito!

Crispelle di riso catanesi

4 Risposte a “Crispelle di riso catanesi”

  1. Ciao è possibile diminuire il lievito e farle lievitare per più tempo? a quanto lievito di birra fresco corrisponde mezza bustina? Grazie Sei bravissima

    1. Ciao! Si certo è possibile 🙂 . La proporzione fra lievito secco e fresco è sempre 1:3 (ogni grammo di quello secco corrisponde a 3 di quello fresco). Grazie e buona Pasqua 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.