Cotolette di finocchi

Qualche tempo fa, commentando con un amico tutte le nuove tendenze alimentari (ormai se ne sentono davvero di tutti i tipi, ci sono persino i respiriani che sembra campino attraverso una sorta di fotosintesi clorofilliana 😀 ), abbiamo deciso di creare anche noi un movimento, quello dei Frittariani 😀
Oh, ditemi quello che volete, ma le cose fritte sono tutte buone, dalle verdure, alla carne, al pesce… I LOVE FRITTI!!!
E poi, vi assicuro che una frittura fatta bene, non unta e croccante, non è neanche così sconsigliabile dal punto di vista nutrizionale: non va mangiata tutti i giorni ma non è neanche una cosa da bandire dalla nostra dieta 😉
Avrete quindi capito che io friggo tutto! Ieri per esempio, ho preparato delle cotolette di finocchi, panate come fossero quelle di carne, ma molto meno caloriche e pesanti: troppo buone!
Le mie cotolette di finocchi sono andate letteralmente a ruba, mi sa che le rifarò al più presto 😉
Eccovi la ricetta!

Cotolette di finocchi

Cotolette di finocchi

Ingredienti per 4 persone:

2-3 finocchi (a seconda delle dimensioni)
100 gr di farina
2 uova
150 gr di pangrattato
Olio di semi di arachidi per friggere
Sale

Preparazione:

Eliminare eventuali foglie rovinate dai finocchi e sciacquare bene.
Sbollentare i finocchi in abbondante acqua salata per 5-6 minuti, poi scolare e fare intiepidire.
Tagliare i finocchi a fette non troppo sottili.
Preparare 3 ciotole: la prima con la farina, la seconda con le uova sbattute e la terza con il pangrattato.
Passare i finocchi nella farina, poi nelle uova ed infine nel pangrattato.
Lasciare riposare in frigorifero per 30 minuti.
In una padella, mettere a scaldare abbondante olio di semi di arachidi.
Quando l’olio sfrigola, friggere i finocchi fino a doratura su entrambi i lati, poi porre su carta assorbente, spolverare con un pizzico di sale e servire caldi.
Buon appetito!

Cotolette di finocchi

Precedente Polpettone di carne con prosciutto e spinaci Successivo Tajine di pesce - ricetta dal profumo arabo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.