Come fare la pasta frolla

In cucina, e in pasticceria soprattutto, ci sono basi che non possono mancare per riuscire a sopravvivere: ve lo dice una che tutto è tranne che una pasticcera provetta!

Una di queste è la pasta frolla, impasto utilissimo per crostate, biscotti e pasticcini di ogni tipo.

Esistono paste frolle di mille tipi, perché è possibile personalizzare leggermente la proporzione fra gli ingredienti per renderle più o meno friabili e farinose (come la ovis mollis, a base di tuorli sodi, che si utilizza per fare i canestrelli, o la frolla montata, utilizzata per preparare i biscotti), ma gli ingredienti di base sono sempre più o meno gli stessi, e cioè farina, burro, zucchero e uova.

La versione che vi lascio io è perfetta sia come base per le crostate che per i biscotti, leggete anche come prepararla al cacao o al cocco!

Ecco quindi come fare la pasta frolla, provatela e fatemi sapere!

Come fare la pasta frolla
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    15-30 minuti
  • Porzioni:
    400 grammi
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Farina 00 300 g
  • Burro 150 g
  • Zucchero 70 g
  • Uovo 1
  • Sale 1 pizzico

Preparazione

  1. Mettere la farina in un mixer con il burro freddo e ridurre in sabbia.

    Se non si possiede un mixer, è meglio lavorare la farina con il burro a temperatura ambiente, altrimenti c’è il rischio che rimangano pezzetti di burro troppo grandi nell’impasto.

  2. Trasferire la sabbia in una ciotola e unire anche l’uovo e lo zucchero.

  3. Lavorare velocemente con le mani e formare una palla, poi avvolgere nella pellicola trasparente e mettere in frigorifero a riposare per almeno 15 minuti prima dell’utilizzo.

  4. Questa pasta frolla è ottima sia per preparare biscotti e pasticcini che come base per ottime crostate, ciò che varia sono i tempi di cottura:

    Per i biscotti la frolla deve rimanere in forno statico a 180° per non più di 15 minuti (anche meno se sottili).

    Per le crostate, la cottura va effettuata “alla cieca”:  si bucherella la base con una forchetta, si riveste di carta forno e legumi secchi (ceci o fagioli) e si fa cuocere la frolla a in forno statico a 200° per 20 minuti, poi si tolgono la carta forno e i legumi e si procede con la cottura per altri 10 minuti a 180°.

Note e consigli:

  • Le varianti ovis mollis e frolla montata sono più morbide e quindi ottime per i biscotti ma non sono adatti come base per le crostate;
  • Se si utilizza lo zucchero a velo la frolla viene più compatta;
  • Non farcire mai le crostate prima di aver fatto la cottura alla cieca: la base rimane cruda.

Seguitemi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Per restare sempre aggiornati sulle mie ricette, iscrivetevi alla newsletter!

Precedente Lasagne melanzane e calamari Successivo Risotto alla birra con verdure e scamorza filante

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.