Crea sito

Cipolline catanesi, ricetta della rosticceria siciliana

cipolline catanesi

Cari amici, dopo tante prove e tanti impasti, oggi sono lieta di darvi finalmente la ricetta delle cipolline catanesi, deliziosi rustici sfogliati diffusi in tutte le rosticcerie del catanese: una vera bomba di bontà!

Nel mio documentarmi anche sul web, ho trovato un sacco di ricette errate, che consigliano di preparare le cipolline con la pasta sfoglia: sarà di certo una versione più veloce, ma le vere cipolline catanesi hanno un impasto lievitato e poi sfogliato, soffice e dalla consistenza unica!

Ringrazio in particolare la mia amica Antonella del blog Dolci Merende e Dintorni, che è sempre un piacere consultare quando si tratta di lievitati!

La ricetta base delle cipolline catanesi è vegetariana, a base di cipolle, appunto (c’è chi usa il cipollotto, chi le borrettane, chi le tradizionali), formaggio fresco (mozzarella, provola o tuma) e passata di pomodoro, ma ormai è comune trovarle arricchite anche dal prosciutto.

Ecco la ricetta, richiede qualche passaggio ma vi assicuro che il risultato vale l’attesa!

Per la traduzione LIS della videoricetta ringrazio Valeria Licitra.
Se volete, trovate tutte le videoricette LIS (a cura di Sonia Muccio e Valeria Licitra) nell’apposita playlist del mio canale youtube.

Provate anche le altri grandi protagoniste della rosticceria catanese, le scacciate!!!

Cipolline catanesi
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni20 cipolline piccole
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto:

  • 250 gSemola di grano duro rimacinata
  • 250 gFarina Manitoba (o altra farina forte)
  • 50 gStrutto
  • 20 gZucchero
  • 2 gLievito di birra secco
  • 300 mlAcqua (circa)
  • 10 gSale

Per la sfogliatura:

  • 150 gBurro

Per il ripieno:

  • 200 mlPassata di pomodoro
  • 300 gScamorza (provola) (o tuma, o mozzarella)
  • 200 gProsciutto cotto
  • 6Cipollotto fresco
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Per la finitura:

  • 2Tuorli

Preparazione

  1. Per prima cosa, occupatevi dell’impasto: mettete le farine in una ciotola.

    Sciogliete il lievito e lo zucchero in un po’ d’acqua con un cucchiaio di farina e versate sull’impasto.

    Aggiungete anche lo strutto.

  2. Iniziate a fare amalgamare con una mano versando a filo l’acqua restante (la quantità d’acqua è indicativa e può variare leggermente al variare della farina).

  3. Quando tutta la farina è amalgamata, aggiungete il sale e continuate a lavorare su una spianatoia infarinata per una decina di minuti.

  4. Quando l’impasto è liscio ed elastico, formate una palla.

    Ungete una ciotola con un filo d’olio, coprite e lasciate lievitare l’impasto per 2-3 ore.

  5. Mezzora prima della fine della lievitazione, tirate fuori il panetto di burro per la sfogliatura dal frigorifero per farlo ammorbidire.

  6. Stendete l’impasto grossolanamente con le mani, affinché sia largo il doppio del panetto di burro.

  7. Lavorate il panetto di burro con le dita per assottigliarlo un po’ e riponetelo al centro dell’impasto.

  8. Richiudete l’impasto a portafoglio attorno al burro.

  9. Una volta “incassato” il burro, assottigliate l’impasto schiacciando con il mattarello (anziché stendere dovete picchettare l’impasto su tutta la superficie).

  10. Girate di verso il panetto, ripiegatelo a metà verso destra e schiacciate nuovamente col mattarello.

  11. Girate il panetto, ripetete la piega a destra e schiacciate di nuovo.

  12. Avvolgete il panetto in carta forno e riponetelo in frigorifero per un’ora.

  13. Nel frattempo, occupatevi della farcitura.

    Ripulite i cipollotti dalla barbetta, dalle foglie verdi e dagli strati più esterni rovinati.

    Lavateli bene e tagliateli a rondelle sottili.

  14. Fate rosolare i cipollotti in padella con un filo d’olio.

  15. Tagliate il formaggio a cubetti.

    Se usate la mozzarella, fatela prima scolare tagliata a pezzi, altrimenti è troppo acquosa.

  16. Stendete l’impasto abbastanza sottilmente con il mattarello (3-4 mm) e ritagliate tanti quadrotti da 10 cm circa, ne verranno più o meno 20.

  17. Al centro di ogni quadrotto, sistemate un cucchiaio di pomodoro, il formaggio, il prosciutto e una manciata di cipollotti.

  18. Richiudete a rombo le due estremità opposte e poi le altre due.

    Sigillate i bordi con le dita.

  19. Riponete man mano le cipolline catanesi su una teglia rivestita con carta forno.

  20. Spennellate la superficie dei fagottini con del tuorlo sbattuto e cuoceteli in forno ventilato preriscaldato a 180-190° per circa 18 minuti, o comunque fino a doratura.

    Estraete le cipolline catanesi dal forno, lasciate leggermente intiepidire e servitele calde e filanti!

    Buon appetito!

Note e consigli:

– Nell’impasto, potete sostituire lo strutto con l’equivalente di burro o olio;

– Potete sostituire il lievito con circa 6 g di quello fresco;

– Potete utilizzare la tipologia di cipolle che preferite;

– Potete spennellare i rustici anche con un mix di tuorlo e latte;

– Potete cuocere i rustici anche in forno statico a 200° per 20-22 minuti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.