Ciambella alla pesca con impasto alla ricotta

Buongiorno cari lettori!

Oggi apriamo la giornata in dolcezza con una soffice e profumata ciambella alla pesca!

Per preparare i dolci da colazione, spesso, come in questo caso, utilizzo la ricotta, che permette di rendere l’impasto soffice senza l’aggiunta di burro o olio. Questo piccolo trucchetto rende le mie torte più leggere e digeribili, ma non per questo meno gustose!

Per dare un tocco in più alla mia ciambella, ho arricchito l’impasto con un po’ di farina di mandorle, il cui gusto si sposa benissimo con quello delle pesche.

Allora, vi ho fatto venire voglia di provare a farla? 🙂

Ciambella alla pesca con impasto alla ricotta
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    35 minuti
  • Porzioni:
    8-10 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Farina 00 110 g
  • Farina di mandorle 60 g
  • Uova 3
  • Ricotta 250 g
  • Zucchero di canna 170 g
  • Pesche 2
  • Lievito per dolci 1 bustina
  • Zucchero a velo (per guarnire) q.b.

Preparazione

  1. Sbucciare le pesche, tagliare a fettine sottili e mettere da parte.

  2. Lavorare le uova con lo zucchero di canna con delle fruste finché non diventano chiare e spumose.

  3. Aggiungere all’impasto anche la farina e la farina di mandorle, continuando a lavorare con le fruste.

  4. Lavorare la ricotta con una forchetta ed unire agli altri ingredienti, facendola amalgamare bene.

  5. Aggiungere il lievito, lavorare ancora qualche minuto con le fruste, poi unire le pesche e miscelare con un cucchiaio di legno.

  6. Imburrare ed infarinare uno stampo da 20-22 cm e versarvici dentro l’impasto.

  7. Cuocere la torta in forno preriscaldato a 180° in modalità statica per 35 minuti, poi estrarre dal forno e lasciare intiepidire.

  8. Estrarre delicatamente la ciambella dallo stampo, guarnire con zucchero a velo e servire.

    Buon appetito!

    PS: conservare la ciambella alla pesca in un contenitore ermetico per 3-4 giorni al massimo

Precedente Insalata di melone, crudo e mozzarella Successivo Pasta risottata ai piselli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.