Chapati – ricetta pane senza lievito indiano

Nel mio passato da cooperante, ho avuto la fortuna di poter lavorare per diverse settimane in India, un posto magico pervaso da un potente senso di spiritualità e da…spezie in ogni angolo di strada!

Malgrado le mille differenze culturali interne (basti pensare che l’India sembra quasi un continente!), su una tavola indiana che si rispetti non può mai mancare il chapati, sottilissimo pane senza lievito che viene servito caldo e ha generalmente la forma di un disco.

In tutti i ristoranti in cui ho mangiato, i camerieri passavano in continuazione a rimpinguare la nostra porzione di chapati, detto anche roti a seconda delle zone, per farcelo gustare sempre caldo, spesso con un po’ di ghee (burro chiarificato) spalmato sopra.

Eccovi la ricetta, potreste prepararla in occasione di una cena indiana (magari servendolo con il pollo butter masala!), oppure potrebbe tornarvi comoda se avete dimenticato di comprare il pane: il chapati si prepara in pochi minuti!

In India, viene preparato in tipici pentoloni roventi che si chiamano tava: il processo di cottura tradizionale è davvero affascinante, ma noi dovremo accontentarci di una padella ben rovente!

Normalmente il chapati si prepara con una speciale farina integrale indiana, ma dato che è difficilmente reperibile in Italia si può sostituire miscelando farina bianca e integrale.

Se volete, potete vedere come ho preparato il pane indiano in diretta facebook!

chapati pane indiano pane senza lievito
  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:10 minuti
  • Porzioni:8-10 chapati
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

  • Farina integrale (di grano tenero) 100 g
  • Farina 00 50 g
  • Acqua
  • Sale

Preparazione

  1. Per prima cosa, miscelate le due farine in una ciotola.

  2. chapati pane indiano pane senza lievito passo passo 1

    Aggiungete l’acqua a filo mischiando con una mano fino a quando la farina non è tutta assorbita (l’impasto non deve essere troppo umido).

  3. Aggiungete il sale e continuate a impastare.

  4. chapati pane indiano pane senza lievito passo passo 2

    Trasferite l’impasto su una spianatoia infarinata e impastatelo fino a quando non supera la “prova del due”, cioè quando premendo due dita sul panetto l’impasto torna su (circa 10 minuti).

  5. Lasciate riposare l’impasto per circa un quarto d’ora per farlo stabilizzare.

  6. A questo punto potete decidere se tagliare l’impasto in tante palline e poi stenderle fino a fare diventare dei dischi o se, come me, scegliere la via più facile: stendete l’impasto sottilmente e ritagliate tanti dischi con un coppapasta, reimpastando man mano i ritagli per fare altri chapati.

  7. chapati pane indiano pane senza lievito passo passo 3

    Scaldate benissimo una crepiera o una padella e mettete due-tre dischetti alla volta.

    Dopo poco tenderanno a gonfiarsi.

  8. Girateli e premete con le dita (facendo attenzione a non bruciarvi) i bordi per far arrivare le bolle d’aria verso il centro.

    Dopo aver fatto cuocere i chapati 3-4 minuti per lato, toglieteli dal fuoco e serviteli caldi, soli o con sopra un po’ di ghee spalmato!

    Buon appetito, il vostro pane senza lievito è pronto per essere gustato!

Note e consigli:

  • Potete realizzare i chapati anche con farina bianca;
  • Vi consiglio di gustare subito il chapati, continuando a cucinarlo anche durante il pasto per servirlo sempre caldo. Non è un pane che si presta bene alla conservazione;
  • Scaldate molto bene la piastra di cottura: è fondamentale per una buona riuscita del pane indiano!

Seguitemi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Non perdetevi le mie dirette quotidiane su facebook prima di pranzo!

Per restare sempre aggiornati sulle mie ricette, iscrivetevi alla newsletter!

Precedente Filetti di spatola al pistacchio Successivo Ricette con agnello

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chapati – Il pane indiano

Se vi è mai capitato di andare in India, avrete di certo assaggiato il Chapati, il pane indiano più comune e diffuso assieme al naan (che però è più calorico! 😉 ).
Il chapati è un pane piatto che si gonfia in cottura, è infatti molto affascinante vedere come viene preparato dal vivo con gli strumenti tradizionali.
Noi ci accontentiamo della padella…ma vi assicuro che il risultato è buonissimo lo stesso!!!

Chapati - Il pane indiano

Chapati – Il pane indiano

Ingredienti per 12-15 chapati:

300 gr di farina tipo 0
150 gr di farina integrale
Latte q.b.
1 cucchiaino d’olio
1 cucchiaio raso di sale

Preparazione:

In una ciotola, miscelare le due farine ed il sale.
Versare a filo il latte e con l’altra mano amalgamare l’impasto (non eccedere con la quantità di latte altrimenti viene una pappetta!). Ne risulterà un impasto morbido e leggermente umido.
Versare anche il cucchiaino d’olio e lavorare con le mani per qualche altro minuto.
Lasciar riposare l’impasto per 15 minuti.
Dividere l’impasto in 12-15 parti uguali, poi formare delle palline con le mani umide e passarle nella farina.
Schiacciare le palline e stenderle fino a formare dei dischi molto sottili (qualche millimetro).
Ripassarle nella farina su entrambi i lati e metterle da parte.
Scaldare bene una padella antiaderente, poi porre un disco di pane a cuocere per 2-3 minuti.
Girare il disco e farlo cuocere un altro paio di minuti: si noteranno dei rigonfiamenti.
Passare il disco per qualche secondo sul primo lato e poi togliere dal fuoco.
Procedere così con tutti i dischi e pian piano sovrapporli ricoprendoli con un canovaccio per non farli indurire.

Il chapati va consumato subito dopo la sua preparazione. Gli indiani lo spezzano e lo usano per prendere il cibo e mangiarlo direttamente con le mani.

Buon appetito!

Chapati - Il pane indiano

Precedente Spaghettoni con funghi cardoncelli Successivo Arancinette zucchine e gamberetti con salsa di soia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.