Cavolfiore in pastella – ricetta siciliana

Ogni ingrediente, secondo me, ha la sua maniera perfetta per essere preparato.
Beh, per il cavolfiore questa maniera è la cottura in pastella!
Premetto che le verdure in pastella io le adoro, quando le trovo agli aperitivi ne mangio a volontà…soprattutto il cavolfiore: non c’è niente da fare, è la morte sua!
La pastella utilizzata per questa ricetta è una pastella lievitata, che si prepara con farina e lievito di birra, infatti ha bisogno di riposare prima della preparazione.
Ricordo che i primi anni universitari, quando abitavo a Palermo, le verdure in pastella venivano preparate in abbondanza in occasione della festa dell’Immacolata (8 dicembre), che in quella zona è particolarmente sentita: che bello quando i colleghi mi invitavano a pranzo dalle loro famiglie 😀 !
Ecco quindi la mia ricetta del cavolfiore in pastella, vedrete che delizia!

Cavolfiore in pastella - ricetta siciliana

Cavolfiore in pastella – ricetta siciliana

Ingredienti per 4-6 persone:

1 cavolfiore (io ho utilizzato quello viola ma vanno bene anche altre varietà)
200 gr di farina 00
300 ml di acqua
1 cucchiaino di lievito di birra disidratato
1 pizzico di zucchero
Olio di semi di arachidi per friggere
Sale

Preparazione:

Per prima cosa, preparare la pastella.
Porre la farina in una ciotola.
Sciogliere il lievito nell’acqua con lo zucchero ed aggiungere alla farina.
Lavorare con un frustino fino a quando la pastella risulta liscia, poi aggiungere un pizzico di sale e lasciare a riposo per 2 ore.
Tagliare tutte le cime del cavolfiore, porre in un colapasta e sciacquare bene sotto l’acqua corrente per togliere eventuali impurità.
Mettere a scaldare abbondante acqua salata e quando arriva ad ebollizione aggiungere i cavolfiori e sbollentare per 3 minuti, poi scolare e passare sotto l’acqua fredda per fermare la cottura.
Mettere a scaldare abbondante olio di semi in un pentolino.
Passare le cime di cavolfiore nella pastella ed immergere nell’olio bollente (non più di 3-4 per volta per non fare abbassare la temperatura dell’olio).
Far cuocere fino a doratura, poi porre su carta assorbente, completare con un pizzico di sale e servire le cimette di cavolfiore in pastella ben calde.
Buon appetito!

Cavolfiore in pastella - ricetta siciliana

Precedente Polpette di carne con le noci all'arancia Successivo Pasta e patate alla siciliana

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.