Caponata di zucca al pesce spada

La caponata di zucca al pesce spada è una gustosa e ricca variante autunnale della classica caponata.

Forse non tutti sanno che la parola “caponata” deriva dal termine “capone”, che indica il pesce lampuga (anzi, se volete cucinarlo leggete la mia ricetta della lampuga alla mugnaia o di quella con cipollata!), pesce anticamente diffuso nelle cucine aristocratiche.

Il popolo, che non poteva permettersi il pesce, iniziò a sostituirlo con le melanzane e con altre verdure di stagione. La caponata, infatti, non è altro che un insieme di ortaggi cucinati in maniera gustosa aggiungendo un tocco agrodolce.

L’agrodolce è molto diffuso nella tradizione siciliana: inizialmente questa usanza fu portata dagli arabi, e in Sicilia trovò terreno fertile anche per scopi funzionali, dato che sia l’aceto che lo zucchero sono due ottimi conservanti naturali che bloccano diverse fermentazioni batteriche e che aumentano la vita dei prodotti.

La caponata di zucca al pesce spada può essere un ottimo antipastino sfizioso da preparare per una cena fra amici, in famiglia o servito in un ricco buffet.

Come tutte le preparazioni in agrodolce, dà il suo massimo gustato a temperatura ambiente, e si può quindi preparare comodamente in anticipo.

Ecco la ricetta!

caponata di zucca al pesce spada
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • Zucca 400 g
  • Pesce spada 250 g
  • Cipolle 1
  • Sedano 3 coste
  • Olive nere infornate 100 g
  • Capperi sotto sale 1 cucchiaio
  • Pinoli 30 g
  • Concentrato di pomodoro 2 cucchiai
  • Farina 100 g
  • Olio di semi di arachide
  • Olio extravergine d’oliva
  • Aceto di mele 1 tazza da caffè
  • Peperoncino in polvere
  • Sale

Preparazione

  1. Sbucciare la zucca e tagliare a cubetti regolari di circa 2 cm.

  2. Ripulire il pesce spada dalla pelle e dall’ossicino centrale e tagliare a cubetti.

  3. Sciacquare i capperi sotto abbondante acqua corrente e tritare al coltello.

  4. Tagliare la cipolla a veli sottili.

  5. Tagliare le coste di sedano a fettine sottili e sbollentare in acqua salata per 3 minuti circa, poi scolare.

  6. Passare la zucca nella farina.

    Scaldare abbondante olio di semi di arachide in un pentolino e, quando è ben caldo, friggere la zucca (non troppi pezzi alla volta per non fare abbassare la temperatura dell’olio) immergendo i cubetti completamente nell’olio.

    Scolare e porre su carta assorbente.

  7. Fare appassire la cipolla in una padella capiente con olio extravergine d’oliva per qualche minuto, poi aggiungere i pinoli e lasciare insaporire.

  8. Unire anche i capperi tritati, le olive (intere o a pezzi) e il sedano.

  9. Aggiungere il pesce spada, fare rosolare qualche minuto e unire anche la zucca.

  10. Aggiungere il peperoncino e un pizzico di sale.

    Sciogliere il concentrato di pomodoro in mezzo bicchiere d’acqua e versare sugli altri ingredienti.

  11. Coprire, abbassare il fuoco e far cuocere per una decina di minuti.

    Nel frattempo, sciogliere lo zucchero nell’aceto.

  12. Togliere il coperchio, versare l’aceto con lo zucchero in padella e lasciare sfumare.

    Quando l’aceto si è asciugato, spegnere il fuoco.

  13. Trasferire il tutto in una ciotola e lasciare raffreddare, poi gustare.

    Buon appetito, la vostra caponata di zucca al pesce spada è pronta!

Note e consigli:

  • Consiglio di utilizzare una zucca dalla polpa abbastanza compatta e non troppo matura;
  • Per una buona riuscita del piatto, è indispensabile una buona frittura della zucca, che deve essere asciutta. Se volete saperne di più su una buona frittura leggete il mio tutorial;
  • La caponata può essere consumata anche due giorni dopo la preparazione ma, data la presenza del pesce, consiglio di conservarla preferibilmente in frigorifero;
  • Il pesce spada può essere sostituito da un altro pesce al trancio;
  • Le verdure d’accompagnamento possono variare a proprio gusto.

Seguitemi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Per restare sempre aggiornati sulle mie ricette, iscrivetevi alla newsletter!

 

Precedente Crostata integrale alle mele con marmellata d'arance Successivo Biscotti al burro senza uova

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.