Calamari ripieni di orzotto alla curcuma

E oggi che prepariamo di buono? Io vi stuzzico con degli ottimi calamari ripieni di orzotto alla curcuma, un piatto leggero, piacevolmente profumato e gustoso.
Ultimamente mi è capitato spesso di utilizzare l’orzo al posto del riso, mi piace molto la sua consistenza corposa. E’ vero che i tempi di cottura sono più lunghi ma se, come me, utilizzate la pentola a pressione in 15 minuti è tutto pronto 😉
Come vi dicevo, è un piatto leggero perché l’orzo viene semplicemente bollito e poi condito con ritagli di calamaro a crudo, olio e curcuma. I calamari vengono invece rosolati in padella con del vino bianco: davvero una bontà!
La curcuma, oltre a dare un piacevole profumo al piatto, è ricca di proprietà benefiche antitumorali ed antiossidanti, un motivo in più per consumarla 🙂
Se invece cercate altre varianti dei calamari ripieni cliccate qui!

Calamari ripieni di orzotto alla curcuma

Calamari ripieni di orzotto alla curcuma

Ingredienti per 4 persone:

4 calamari belli grandi
200 gr di orzo
1 cucchiaio di curcuma
50 gr di farina di semola rimacinata
Olio EVO
Sale, pepe
Prezzemolo
500 ml di vino bianco

Preparazione:

Ripulire i calamari dall’osso, dalla pelle, togliere la bocca e ripulire i tentacoli.
Sciacquare ed asciugare bene.
Ritagliare le alette dai calamari e tagliarle a pezzettini.
Tagliare a pezzetti anche i tentacoli.
Cuocere l’orzo per 40 minuti in abbondante acqua salata bollente o in pentola a pressione per 10-12 minuti dal fischio. Scolare e condire a caldo con i pezzettini di calamari ed i tentacoli, la curcuma, olio EVO, sale, pepe e prezzemolo tritato.
Riempire i calamari di orzotto, richiudendo le estremità con degli stecchini.
Passare i calamari nella farina.
In una padella, scaldare un filo d’olio e far rosolare a fiamma alta i calamari su tutti i lati.
Aggiungere un terzo del vino, abbassare la fiamma, coprire e far cuocere 7-8 minuti, poi togliere il coperchio, girare i calamari ed aggiungere metà del vino rimasto.
Coprire, far cuocere per altri 7-8 minuti, poi togliere il coperchio, girare nuovamente i calamari e far cuocere a fiamma alta finché il vino non evapora completamente.
Buon appetito!

Calamari ripieni di orzotto alla curcuma

Precedente Biscotti ripieni di marmellata Successivo Pasta carciofi e mozzarella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.