Bocconcini di pollo alla paprika

Se c’è un motivo per cui amo il pollo è la sua estrema versatilità: il suo sapore delicato ed il suo basso costo lo rendono perfetto per sperimentare in cucina, dalle preparazioni più semplici a quelle più elaborate.
Sarete contenti di sapere che la ricetta di oggi, i bocconcini di pollo alla paprika, è sul versante “ricette semplici”, anzi…semplicissime! E buonissime, figuratevi che mio marito mi ha consigliato di riproporre la ricetta in occasione di qualche buffet 😉
Io, che amo il piccantino, adoro la paprika, ed ho utilizzato la paprika piccante, ma se non è di vostro gradimento potete tranquillamente sostituirla con quella dolce oppure miscelarla così da smorzarne il gusto.
Per donare al piatto una consistenza piacevolmente croccantina, ho aggiunto del pangrattato alla preparazione, rendendo i bocconcini “sabbiosi”.
A questo punto…mettiamoci all’opera e prepariamo un bel pranzetto! 😉

Bocconcini di pollo alla paprika

Bocconcini di pollo alla paprika

Ingredienti per 4 persone:

600 gr di petto di pollo a fettine
2 cucchiai di paprika piccante (o dolce, se preferite)
1/2 limone
80 gr di pangrattato
Olio Extra Vergine di Oliva
Sale, pepe nero

Preparazione:

Togliere eventuali pezzi di grasso e cartilagini dal pollo, poi tagliare a straccetti.
Spremere il limone e filtrarne il succo.
Porre gli straccetti di pollo in una ciotola con il succo di limone, la paprika, un cucchiaino raso di sale, un pizzico di pepe nero ed il pangrattato.
Mischiare bene, poi aggiungere l’olio Extra Vergine di Oliva (circa 4-5 cucchiai) e far amalgamare.
Trasferire i bocconcini di pollo alla paprika in una teglia e cuocere in forno ventilato preriscaldato a 200° per circa 15 minuti, girando la carne a metà cottura per farla cuocere uniformemente.
Estrarre dal forno e servire.
Buon appetito!

Cerchi altre ricette con il pollo? Clicca qui!

Se ti piacciono le mie ricette, votami al Macchianera Internet Awards, per me è importante! <3

Bocconcini di pollo alla paprika

Precedente Trofie con tonno e zafferano cremose Successivo Panna cotta al pistacchio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.