Crea sito

Zenzero candito, ricetta facile

Zenzero candito

Zenzero candito

Preparazione: 30 minuti Cottura: 2 ore

Lo zenzero candito, ormai, è una costante presenza in casa Martolina. Mi piace… mi piace davvero tantissimo. Ho scoperto lo zenzero viaggiando in Asia (qui qualche foto di miei viaggi, se vi può interessare), dove viene utilizzato e decantato per le qualità e proprietà curative dello stesso. Lo zenzero, infatti, è un ottimo rimedio per facilitare la digestione, calmare la tosse, ridurre la nausea nonché sembra essere un ottimo anti-infiammatorio e anti-dolorifico. Ecco, con la scusa di tutte le sue proprietà mi trovo ad acquistarlo spessissimo anche in italia… ma in primis lo faccio perché mi piace tantissimo. In India ho imparato a grattugiarlo direttamente nel tè (qui qualche foto del viaggio), in Italia, se ho tempo, lo preparo anche in modo un po’ più goloso: ecco, dunque, comparire sulla tavola di casa Martolina lo zenzero candito, presente inizialmente nel periodo natalizio e ora 12 mesi all’anno. Inutile, mi piace tantissimo. Avete voglia di provare a farlo? Forza, allora seguitemi e vedrete quanto è facile ma, soprattutto, quanto è buono!

Ingredienti:
– 400 g di zenzero

– acqua q.b.

– zucchero semolato q.b.

Preparazione:
Per preparare lo zenzero candito, sbucciate innanzitutto lo zenzero con l’aiuto di un pelapatate, lavatelo sotto l’acqua e asciugatelo con un panno pulito.
Tagliate lo zenzero a cubetti e riponetelo in una pentola con acqua fredda in quantità tale da ricoprire i cubetti di almeno 3 dita.
Dopo che l’acqua ha iniziato a bollire, mettete un coperchio sulla pentola e lasciate cuocere per 40 minuti lo zenzero a fuoco basso. Trascorso questo tempo, lo zenzero dovrà essersi ammorbidito (altrimenti proseguite la cottura ancora 5 o 10 minuti).
Scolate lo zenzero e pesatelo; pesate la stessa quantità di zucchero semolato e ponete sia lo zenzero che lo zucchero all’interno di una casseruola, coprendoli a filo con altra acqua. Accendete il gas e fate sciogliere lo zucchero mescolando la preparazione, poi proseguite la cottura a fuoco basso per 1 ora o, comunque, finchè il liquido avrà raggiunto la consistenza di uno sciroppo, mescolando di tanto in tanto.
Spegnete il fuoco, scolate lo zenzero con l’aiuto di un mestolo forato e riponete lo zenzero stesso su carta da forno sulla quale avrete spolverato dello zucchero semolato. Rigirate lo zenzero, aggiungete sopra altro zucchero in modo che i cubetti ne siano ricoperti su tutti i lati e lasciate asciugare la preparazione.
Conservate lo zenzero candito in barattoli di vetro ben chiusi in modo che non prendano umidità.

Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

Zenzero candito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.