Crea sito

Pastiera

PastieraPastiera

Mi lamento sempre del mio lavoro, delle riunioni senza fine, dei bimbi scalmanati… ma poi una persona arriva con la pastiera e allora anche l’ambiente lavorativo assume sfumature più rosee… Ecco, questo è quanto accaduto la settimana scorsa. Ho assaggiato la pastiera, era la prima volta che la provavo e mi è proprio piaciuta tanto. Ho pensato di farmi dare la ricetta e di provare a farla. Ecco, magari non è come quella originale che non ho mai assaggiato in loco (ma se qualcuno volesse spedirmela… J) ma in casa Martolina questa pastiera è sparita nel giro di due ore. Apprezzata, che dite?

Vi copio la ricetta come mi è stata data e come ho seguito pari passo.

Ingredienti:

Per la frolla:

  • 500 g di farina
  • 3 uova intere
  • 200 g di burro
  • 200 g di zucchero
  • 1 cucchiaino scarso di lievito in polvere
  • 1 fialetta di aroma vanillina o la buccia di 1 limone o di un’arancia grattugiata

Per il ripieno:

  • 1 barattolo di grano precotto per pastiera
  • buccia di 1 arancia o di 1 limone grattugiata
  • latte q.b.
  • 8 uova
  • 500 g di zucchero
  • 500 g di ricotta (fatta sgocciolare dal suo siero per qualche ora)
  • 2 fialette di aroma fiori d’arancio o millefiori
  • 70 g di macedonia candita (facoltativa)

Preparazione:

Per preparare la pastiera, iniziate impastando la pasta frolla: in un mixer versate la farina setacciata, il burro freddo a pezzettini, lo zucchero, il lievito e l’aroma. Azionate il mixer sino ad ottenere la sabbiatura, poi unite le uova e impastate velocemente a mano sino ad ottenere un impasto compatto e omogeneo. Formate una palla, avvolgetela con la pellicola e mettetela in frigo per 1 oretta.

Nel frattempo, versate il grano con la buccia grattugiata in una pentola e copritelo a filo con il latte. Cuocete a fuoco lento finchè il latte non si sarà completamente asciugato.

Sbattete a parte le uova con lo zucchero, aggiungete la ricotta, l’aroma fiori d’arancio e la macedonia candita.

Versate nel composto di ricotta il grano privo di bucce (o con le bucce tritate) e mescolate bene.

Riprendete ora il panetto di frolla, mettete da parte una piccola parte che servirà per le strisce decorative della superficie e stendete il resto in un disco di circa mezzo centimetro di spessore. Stendete il disco in una teglia rotonda, ritagliando i bordi in eccesso.

Versate il composto di grano e ricotta sulla base di frolla e decorate la superficie con delle strisce di pasta ricavate dalla parte di impasto di frolla messo da parte inizialmente.

Spennellate delicatamente le strisce di impasto con del latte o un uovo sbattuto e cuocete la pastiera in forno caldo (se statico tenetelo a 170° per 80 minuti, se ventilato basterà lasciarla a 160° per 60 minuti). Sarebbe meglio coprire la pastiera, gli ultimi 15-20 minuti, con della stagnola.

Estraete la pastiera dal forno, lasciatela raffreddare all’interno della tortiera e poi trasferitela in frigo per almeno una notte. In questo modo sarà più semplice estrarre la pastiera dallo stampo. Non vi resta che gustarla con amici e parenti.

Note:

  • La pastiera è più buona se preparata con un paio di giorni di anticipo: conservatela in frigo ben coperta.
  • La pastiera si può congelare una volta cotta (esperimento riuscito in casa Martolina!) e scongelare in frigo, quando deciderete di gustarla, magari scaldandola un pochino prima di servirla. Perfetta!

Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

Pastiera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.