Crea sito

Pandolce con uvetta e pinoli, la ricetta perfetta senza lievitazione!

Avete mai provato il PANDOLCE CON UVETTA E PINOLI?
No??? Allora questo è il momento giusto!
Sì??? Allora provate questa ricetta perchè sono certa che, così buono, non lo avete mai assaggiato.
Morbido, profumato, goloso, ci si mette pochissimo tempo e zero fatica per prepararlo, forse il problema è che ci metterete ancora meno a finirlo! E’ un dolce che conquista sempre tutti, molti lo preparano per Natale ma io lo adoro e lo inforno in tutti i periodi dell’anno. Provatelo e capirete perchè!

Pandolce uvetta pinoli
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • PorzioniPandolce da 1 kg
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 gFarina 00
  • 300 gFarina Manitoba
  • 150 gZucchero
  • 150 gBurro (a temperatura ambiente)
  • 25 gMiele
  • 2Uova
  • 1 bustinaLievito in polvere per dolci
  • 1 cucchiaioAcqua di fiori di arancio (Facoltativo)
  • 250 gUvetta
  • 40 gPinoli
  • 50 gCanditi (Oppure frutta secca a vostra scelta)

Strumenti

  • Forno

Preparazione

  1. Preparare il PANDOLCE CON UVETTA E PINOLI è di una facilità e velocità incredibile!

    Innanzitutto Setacciate e mescolate le due farine con il lievito, unite lo zucchero e aggiungete poi il miele, l’acqua di fiori di arancio (facoltativa, potete sostituirla con essenza di vaniglia), il burro a temperatura ambiente e le uova, una alla volta: impastate per circa 10 minuti, poi aggiungete uvetta, pinoli, canditi se vi piacciono oppure altra frutta secca a vostra scelta (noci, nocciole, mandorle…).

    Formate una palla con l’impasto e disponetela in una teglia foderata di carta da forno; con il palmo delle mani schiacciate la pasta in modo da riempire tutto il fondo della teglia stessa.

    Con un coltellino affilato, fate una croce sulla superficie e cuocete il vostro PANDOLCE CON UVETTA E PINOLI in forno già caldo a 160° per 35 minuti circa. Fate comunque la classica prova con lo stuzzicadenti per verificare che sia cotto al suo interno.

    Se riuscite a resistere, attendete che si raffreddi prima di gustarlo!

  2. Pandolce uvetta pinoli

Blog amici!

La ricetta proviene dal blog della mia amica Luisa che trovate qui

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.