Crea sito

Gnocchi con ragù di borlotti

Gnocchi-ragù-di-borlotti-A1200x1200

Gnocchi con ragù di borlotti

Preparare gli gnocchi con ragù di borlotti è davvero molto semplice e perfetto per ospiti o familiari vegetariani.

Innanzitutto vi raccomando la scelta delle patate, che devono essere farinose e di solito sono a pasta bianca.

La dose della farina è sempre indicativa perché dipende dalla capacità di assorbimento delle patate utilizzate.

In ogni caso la ricetta, che ho spulciato nell’Enciclopedia della cucina italiana, è davvero molto semplice ma diversa dal solito… pronti a sporcarvi di farina insieme a me?

Ingredienti (per 4 porzioni di gnocchi con ragù di borlotti):

  • 1 kg di patate vecchie
  • 300 g di farina 00
  • 1 uovo a temperatura ambiente
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipolla
  • 200 g di fagioli borlotti secchi già ammollati
  • ½ carota
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • ½ costa di sedano
  • 1 mazzetto di basilico
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • 250 g di pomodori maturi e sodi oppure pomodori pelati
  • 3 cucchiai di olio evo
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

Per preparare gli gnocchi con ragù di borlotti, lavate innanzitutto le patate e, senza sbucciarle, fatele bollire in una capace pentola di acqua salata.

Scolatele e, ancora calde, sbucciatele e schiacciatele con l’apposito schiacciapatate direttamente su un piano di lavoro ben infarinato.

Unite alla purea di patate un pizzico di sale fino e la farina e iniziate a impastare sino ad ottenere un composto morbido ma compatto; aggiungete l’uovo e continuate a impastare in modo che il vostro composto diventi liscio ed elastico.

Suddividete l’impasto in tanti cilindri di 1,5 cm di diametro e tagliate ciascuno di essi in tanti pezzetti di 2-3 cm di lunghezza.

In questo modo otterrete i cosiddetti gnocchi “lisci”; per preparare invece i classici gnocchi rigati, occorre premere con il pollice al centro di ogni pezzetto di pasta e passarlo sull’apposita assicella rigata (chiamata “rigagnocchi) o sul retro di una grattugia per il parmigiano o, ancora, sui rebbi di una forchetta inumiditi.

Man mano che si preparano, gli gnocchi vanno allineati su una superficie o su un vassoio infarinato e lasciati riposare almeno 15 minuti in modo che si asciughino un po’.

Nel frattempo, risciacquate i fagioli e metteteli in una casseruola, copriteli con acqua fredda, unitevi ½ cipolla sbucciata e fateli cuocere, a recipiente coperto, per 50 minuti circa. Salateli a fine cottura. Tenete l’acqua di cottura dei fagioli.

Lavate la carota e il sedano, pelate la prima e tritate il secondo.

Lavate il basilico e il prezzemolo e tritateli con l’aglio.

Sbollentate i pomodori, privateli della buccia, dei semi e dell’acqua di vegetazione e riduceteli a dadini.

In un tegame con l’olio fate appassire la cipolla rimasta e tritata finemente, la carota, il sedano, l’aglio, il basilico e il prezzemolo; unitevi i pomodori, i fagioli sgocciolati, 1,5 dl di acqua di cottura dei fagioli, sale e pepe. Mescolate e fate cuocere, a recipiente coperto, per altri 20 minuti.

Fate cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata bollente e scolateli con un mestolo forato a mano a mano che verranno a galla.

Condite gli gnocchi con la salsa preparata e il parmigiano.

Servite in tavola i vostri gnocchi con ragù di borlotti belli caldi e… vedrete come verranno spazzolati!!!

Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

Gnocchi-ragù-di-borlotti-B1200x1200

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.