Crea sito

Crostata con crema e amarene, dolce facile e goloso

Questa CROSTATA CON CREMA E AMARENE è a dire poco deliziosa. Facile e veloce da realizzare, non necessita nè di molto tempo nè di grandi capacità e doti culinarie… vedrete che riesce sempre!!!
Potete scegliere di fare due strati di frolla racchiudendo al suo interno una golosa crema arricchite da tante amarene, oppure se farla aperta con le classiche strisce di pasta a grata tipiche delle crostate. Il guscio resta croccante seguendo tutte le mie indicazioni, il ripieno cremoso e delicato non vi farà di certo resistere dal tagliare una seconda… e una terza fetta. Vi ho avvisati eh?
Ma ora vediamo come preparare questa golosissima CROSTATA CON CREMA E AMARENE

Crostata con crema amarene
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di cottura55 Minuti
  • Porzioni6-8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta frolla:

  • 280 gfarina 00
  • 100 gzucchero
  • 1uovo (intero)
  • 1tuorlo
  • 1 cucchiainolievito in polvere per dolci
  • 1limone (solo la buccia grattugiata)
  • 100 gburro (morbido oppure 80 g olio di semi di arachidi)
  • 1 pizzicosale fino

Per il ripieno:

  • 500 mllatte intero
  • 4tuorli
  • 120 gzucchero
  • 20 gamido di mais (maizena)
  • 20 gfarina 00
  • 1limone
  • 1 baccavaniglia (facoltativo)
  • 1 vasettoamarene (piccolo)

Preparazione

  1. Per questa golosa CROSTATA CON CREMA E AMARENE, innanzitutto preparate la frolla: mescolate lo zucchero con l’olio o il burro morbido, una presa di sale, l’uovo intero e il tuorlo. Utilizzate una forchetta e, piano piano, aggiungete la farina setacciata con il lievito. Procedete a realizzare l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata, incorporando via via tutta la farina finchè il tutto risulterà compatto ed elastico e non si appiccicherà più alle mani.

    Formate una palla, avvolgetela nella pellicola da cucina e fatela riposare in frigorifero almeno 30 minuti.

    Procedete poi a stendere 2/3 della pasta frolla su un piano infarinato tenendo uno spessore di circa 4-5 mm e foderate con questa una tortiera imburrata e infarinata (o con carta da forno sul fondo), meglio se apribile, di 22 cm di diametro oppure quadrata di 20-22 cm per lato. Fate in modo che la pasta copra anche i bordi esterni della tortiera.

    Bucherellate con i rebbi della forchetta o con uno stuzzicadenti il fondo stesso della pasta frolla. Rimettete in frigo a riposare.

    Nel frattempo preparate la crema: se utilizzate la bacca di vaniglia, incidetela per lungo e, con la lama di un coltello, estraete i semini.

    In una pentolina versate il latte, i semi della bacca, la buccia del limone e portate a ebollizione dolcemente su fiamma bassa.

    In un’altra pentola e aiutandovi con le fruste a mano sbattete i tuorli con lo zucchero, unite l’amido e la farina fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Versate nella pentola con i tuorli sbattuti, in due tempi e attraverso un colino, il latte quando ha raggiunto il suo bollore, mescolando energicamente e portate sul fuoco. Mescolate in continuazione finchè la crema si rapprende, abbassate al minimo la fiamma e proseguite la cottura sino a consistenza desiderata, ci vogliono pochi minuti. Togliete dal fuoco, fate intiepidire, mescolate bene e coprite con la pellicola in modo che quest’ultima tocchi la superficie della crema stessa (in questo modo eviterete la formazione della pellicina in superficie). Mettete in frigo a raffreddare.

    Trascorso il tempo di raffreddamento, riprendete la tortiera con la frolla stesa, versate la crema fredda e distribuite le amarene. Stendete la restante frolla, potete ricoprire completamente la superficie oppure creare le strisce per la classica griglia della crostata.

    Se potete rimettete in frigo ancora 20 minuti, poi cuocete in forno (meglio statico) già caldo a 180° per 40 minuti; proseguite poi la cottura per 5 minuti ancora posizionando la tortiera a contatto con la parte più bassa del vostro forno.

    Gustate la vostra meravigliosa CROSTATA CON CREMA E AMARENE quando sarà fredda. Se vi piace, spolverate la superficie con dello zucchero a velo.

  2. Crostata con crema amarene

CONSERVAZIONE

La vostra CROSTATA CON CREMA E AMARENE si conserva per 3-4 giorni in frigorifero. Servitela dopo averla lasciata mezz’oretta a temperatura ambiente.

Amate le CROSTATE?

QUI altre idee golose dolci e salate!

Viva le CILIGIE!

QUI delle ricettine sfiziose!

Altre idee con le AMARENE?

QUI altre ricette facili e golose

BLOG amici

Per la ricetta mi sono affidata al blog di Chiarapassion

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.