Crea sito

Carne mechada

Carne mechada

Carne mechada

Un pomeriggio in cucina con la mia cuginetta venezuelana… e ne è uscita una cena a dir poco spettacolare. Rum, arepas, formaggi e… carne mechada. Adoro la carne mechada e finalmente, ora, la so fare! Credevo fosse difficilissima, invece è davvero semplice, l’unica “fatica” è sfilacciare la carne… ma dopo 5 minuti già avrete preso dimestichezza, credetemi!

Ingredienti:

       200 gr. di manzo da spezzatino

       1 cipolla

       mezza carota

       1 peperone rosso

       1 spicchio di aglio (facoltativo)

       2 pomodori pelati e senza semi o due o tre cucchiai di salsa di pomodoro

       olio

       sale

       un pizzico di cumino (1/4 di cucchiaino)

Preparazione

Cuocete la carne come siete abituati (io utilizzo la pentola a pressione, quindi in mezz’oretta è pronta), aggiungendo all’acqua anche mezza cipolla e un po’ di sale (o un pezzetto di dado, come preferite).

Prelevate la carne dall’acqua di cottura e, dopo averla ben scolata, sfilacciatela (vengono proprio degli sfilacci…).

Scaldate un po’ una padella antiaderente e fate saltare la mezza cipolla avanzata prima, la carota e il peperone tagliati a cubettini piccoli, aggiungete l’aglio se piace e, dopo qualche minuto, unite la carne. Lasciatela insaporire qualche minuto e, a questo punto, unite la salsa di pomodoro e il cumino in polvere. Se vedete che asciuga troppo, aggiungete qualche cucchiaio di brodo in cui avevate cotto precedentemente la carne e lasciate insaporire per circa 15 minuti, aggiustando eventualmente di sale.

Togliete dal fuoco quando c’è ancora un po’ di liquido, la carne mechada non deve essere servita asciutta.

Lasciate intiepidire e… fatela “sposare” alle arepas o alle piadine… spettacolareeeee!!!

6 Risposte a “Carne mechada”

  1. ottima! se la accompagni con del riso, fagioli neri e platano fritto (una banana verde gigante) diventa un tipico piatto venezuelano che si chiama pabellon. Oppure, se riesci a procurarti delle foglie di banana potresti fare la hallaca (involtino di farina pan con la mechada e olive dentro…non ricordo bene, l’ho mangiato solo una volta da bambina). Più semplicemente puoi usare la carne mechada come ripieno per le empanadas (stesso impasto delle arepas), anche se io di solito uso macinato di maiale o vitello, tanta cipolla e peperone, senza pomodoro. Sul web trovi tutte le ricette. Evviva il Venezuela! 😀

    1. Michela, tu sei venezonalana? Io, oltre a tanti viaggi in Sudamerica, ho molti parenti che vivono in Venezuela, adoro la loro cucina… proprio ieri mia cugina mi ha inviato la ricetta delle empanadas, che non ho mai preparato ma che adoro… quasi quasi in questi giorni…!!! Besos!

  2. no, ma i miei nonni materni sono stati lì molti anni, infatti mia madre è nata lì. Da bambina ero sempre coi nonni e ho ancora molti parenti in Venezuela, ma purtroppo non ci sono mai stata 🙁

    1. Vai, è bellisssssimaaaa… e… mangiare lì il platano fritto è da sballo! E poi le arepas, le empanadas… nooooo, devo smetterla, che fame!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.