Crea sito

RISOTTO CREMA DI FAGIOLI E PORCINI

Risotto crema di fagioli e porcini

RISOTTO CREMA DI FAGIOLI E FUNGHI PORCINI SPADELLATI CON GRANELLA DI MANDORLE TOSTATE E MELOGRANO.
La virtù di ogni italiano è l’arte dell’arrangiarsi, del trovare soluzioni e possibilità con quello che passa il convento.
In questo il riso è il miglior supporto o base per liberare la fantasia ..e il frigo.
Un risotto ci permette di creare gli abbinamenti più disparati, io mi sono divertito ed ora vi spiego come..

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

INGREDIENTI

Ingredienti forti e decisi che insieme creano una dolce poesia grazie alla melograna che accompagnata dalle mandorle donano l’immancabile parte di crunch.
Un risotto crema di fagioli e porcini che ha tutto ciò che serve in inverno.. sostanza e coccola.. con un tocco di rosso.

Preparazione del risotto crema di fagioli e porcini

Può sembrare complesso ma in realtà è molto semplice solo lavorando con calma e seguendo sempre con calma i passaggi.
  1. Iniziamo preparando un veloce brodo (l’essenziale per ogni risotto che si rispetti) con sedano, carota e cipolla (io utilizzo generalmente lo scalogno, apprezzo di più il sapore che rilascia).

    Mentre si cuoce il brodo prepariamoci tutte le altre mini preparazioni così che dopo potremo dedicarci esclusivamente al risotto.

    Frulliamo i fagioli cannellini (dopo averli scolati dal loro liquido) con olio, pepe e un pizzico di sale e poi mettiamola da parte, ci servirà dopo.

    Ora puliamo i funghi porcini (non usate l’acqua per favore) togliete la radice e poi con un panno umido pulite bene, tagliate a listarelle e facciamoli rosolare velocemente in un filo d’olio con uno spicchio d’aglio, dopo che si saranno ridotti (ma non molto) spegniamo e mettiamo da parte.

    Ora è il turno delle mandorle, in un pentolino facciamo bollire poca acqua e immergiamoci dentro per 1/2 minuti le mandorle dopo di che scopriamole e asciughiamo con un canovaccio, una ad una spelliamole ( ci vorrà pochissimo, semplicemente prendendole la pelle verrà via come un vestito) poi le tritiamo grossolanamente le tostiamo e mettiamo da parte.

    In una ciotola sgraniamo la melagrana ed ora che tutto è pronto e anche il brodo avrà raggiunto una discreta cottura iniziamo il nostro risotto.

    Rosoliamo lo scalogno tagliato a cubetti piccoli piccoli in un filo d’olio dopo facciamo tostare il riso e appena si schiarirà versiamo le prime mescolate di brodo ed abbassiamo la fiamma.

    Verso metà della cottura mettiamo i funghi aggiungendo sempre brodo, verdo i 3/4 aggiungiamo la crema di fagioli e portiamo a termine.

    Siamo alla fine, spegniamo il fuoco e mantechiamo con burro, parmigiana e altro (poco) brodo.

    Ora è arrivato il momento di unire tutte le parti del puzzle e impiattare il nostro risotto stendendo in un piatto aiutandoci con le classiche bottarelle sotto il piatto, ora terminiamo con la granella di mandorle tostate e la melagrana, qualche goccino di olio buono e se volete un pochino di timo (a me piace) , buonappetito!!

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da martanoskitchen

La cucina è come una bella donna, per conquistarla devi dare sempre il meglio di te, ricordandoti sempre che un pizzico di pepe non guasta mai..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.