Crea sito

Torta Mimosa Classica

La torta mimosa è un classico della pasticceria e che ogni anno ricompare prepotentemente in occasione dell’8 marzo , per la festa delle donne. Ovviamente ci sono tantissime varianti , ognuno ha la sua…questa è la mia..

  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per realizzare la torta mimosa occorrono 2 pandispagna, uno per la torta e l’altro per realizzare la “dadolata”per la copertura necessaria a darle la somiglianza appunto del fiore Mimosa. Poi occorre realizzare la crema, ed una “bagna” per rendere la torta più gentile al palato. Iniziamo con il pandispagna, Di solito io ne faccio uno di 6 uova per la torta, ed uno di 4 uova per la dadolata. Importante per la riuscita ottimale del pandispagna è la lavorazione. Infatti quando mettete in planetaria le uova con lo zucchero, così anche come con il frullatore, dovrete farlo “lavorare” per almeno 10 minuti. Dopo questo tempo aggiungere la farina e lievito setacciati. Lavorare, ad una velociata inferiore, per qualche minuto ancora e prima di versare il contenuto nella teglia amalgamare il tutto delicatamente con una spatola. Vi consiglio di seguire queste semplici regole e vedrete che il vostro pandispagna avrà un ottima riuscita. Infornate in forno statico per 40 minuti, e comunque vi consiglio sempre di fare la prova stecchino.
Di seguito le dosi generali per ogni uovo:
  • 30 gFarina 00
  • 30 gZucchero
  • 1 gLievito in polvere per dolci

Crema Pasticcera

  • 650 mlLatte intero
  • 5Tuorli
  • 150 gZucchero
  • 55 gFecola di patate o amido per dolci
  • 1Scorza di limone grattugiata

crema diplomatica

  • 200 mlPanna fresca liquida già zuccherata
Allora per realizzare la Crema diplomatica, prima bisogna fare la classica crema pasticcera.
Procediamo nel riscaldare prima di tutto il latte, io di solito lo metto x circa 2 minuti nel forno a microonde. In un tegame metto lo zucchero, la fecola, la buccia grattugiata del limone bio ed infine i tuorli. Con una frusta a mano incomincio ad amalgamare gli ingredienti e contemporaneamente aggiungo il latte riscaldato facendo si che l’impasto si amalgami piano piano, ma energicamente, senza formare grumi. Quando tutto il latte è stato aggiunto, metto il tegame sul fuoco e, sempre mescolando, attendo che la crema si addensi. Importante, non appena la crema inizia a “sbuffare” cioè dà i primi bollori è il segno che è già pronta. Quindi spegnete e trasferite la crema in una ciotola, preferibilmente di vetro e lasciate raffreddare. Di tanto in tanto giratela con una spatola per non farla ammassare.
Quando la crema sarà completamente fredda, in un contenitore montate la panna ben ferma ed aggiungetela, con la spatola a mano o con una frusta elettrica a bassa velocità, alla crema pasticcera. La crema diplomatica è pronta. Mettete in frigo .

Bagna

In un pentolino mettete 1/2 bicchiere di liquore a vs. piacere, 2 bicchieri di acqua, 2 cucchiai di zucchero. Io ad esempio uso del maraschino o del grand marnier. Comunque potrete usare quello che più gradite. Ponete sul fuoco fino a quando lo zucchero si è sciolto completamente. Spegnete e fate raffreddare.

Assemblare la torta

A questo punto dovrete “spellare” il pandispagna. Con un coltello seghettato eliminate tagliando sottilmente lo strato giallo scuro del pandispagna facendo in modo che tutto il pandispagna abbia il colore giallo paglierino che di solito troviamo solo all’interno. Procedete cosi per entrambi i pandispagna. Quello di 4 uova dovrete farlo a fette spesse di circa 1/2 centimetro e farlo a dadini e metterli da parte.
Prendete il pandispagna da 6 uova e tagliatelo in tre dischi uguali. A questo punto, prendete un piatto di portata e adagiate il primo disco. Inumiditelo con la bagna e mettete una porzione abbondante di crema diplomatica. Uniformate per tutta la superficie del disco della torta e procedete così per tutti e tre i dischi. Con l’ultimo disco dovrete ricoprire tutta la torta, interamente anche i bordi. Fatto questo prendete la dadolata di pandispagna e ricoprite in maniera uniforme tutta la torta.
A questo punto riponete la torta nel frigo per almeno tre ore prima di servire. Io consigio di farla il giorno prima.
Vedrete che sarà deliziosa e sarà molto apprezzata.
Buona festa della donna a tutti da parte mia.

/ 5
Grazie per aver votato!