Crea sito

Trofie fatte in casa

Trofie fatte in casa… se c’è una cosa che adoro fare, è la pasta fresca in casa! Non so il perché, ma mi rilassa e mi diverte un sacco! Che sia ripiena, all’uovo o di semola, è sempre un piacere farla 😀 Poi diciamo che quando ti riesce anche bene e ottieni il risultato che speravi allora si che la soddisfazione arriva! Oggi ho voluto provare con le trofie, un formato di pasta che adoro, perché si abbina bene a tantissimi condimenti. Non le avevo mai fatte prima, quindi come primo esperimento posso ritenermi più che soddisfatta. Ci vuole un pò di pazienza per realizzarle ma una volta presa la mano sono facilissime! Questa ricetta è stata realizzata a 4 mani ovvero con l’eccezionale aiuto di mio marito! Ma poi per solidarietà si sono aggiunte altre due piccole manine che hanno fatto più danno che altro! Vediamo quindi come realizzare le trofie fatte in casa:

Trofie fatte in casa

Trofie fatte in casa

Ingredienti per  5 persone:

500 g di semola di grano duro rimacinata

270 ml di acqua

1 pizzico di sale

Preparazione:

mettere la farina in una ciotola insieme al sale e aggiungere l’acqua man mano che si impasta. Impastare fino ad avere un panetto omogeneo. Coprire con un canovaccio umido e lasciare riposare per 30 minuti.

Successivamente riprendere l’impasto, lavorarlo ancora un po’ massaggiandolo energicamente. Strappando un pezzetto per volta, formare una pallina e col palmo della mano stirarla in avanti sul piano di lavoro in modo da formare un bastoncino sottile agli estremi. Attenzione però, quando tornate indietro il movimento non deve più essere retto, ma obliquo o meglio in diagonale, tirando quindi di più verso un lato in modo da avere la caratteristica forma attorcigliata. È importante che la superficie di lavoro non sia cosparsa di farina, altrimenti i pezzettini di pasta non faranno presa e tenderanno a scivolare e inoltre che l’impasto sia poco umido e quindi non appiccicoso. Sistemare man mano le trofie ottenute su un tavolo di legno in attesa che vengano cotte.

Per questa dose di trofie, con l’aiuto di mio marito che mi preparava le palline, abbiamo impiegato quasi 1 ora. All’inizio il movimento può sembrare lento e impacciato, ma una volta presa la mano tutto diventa più veloce e anche la forma perfeziona.

Per affrettare i tempi si può ricorrere ad un altro metodo ovvero invece di fare tante palline, si fanno dei salsicciotti come per gli gnocchi e si tagliano a piccoli cubetti, ripetendo lo stesso movimento sopra descritto per ogni pezzetto… Vi assicuro che i tempi dimezzano!!!

Per vedere la video ricetta delle “Trofie fatte in casa” clicca QUI

Se vuoi seguirmi anche su Facebook clicca Ma petite cuisine e lasciami un like👍

Alla prossima ricetta…

Semplicemente Annarita 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.