Le dita della strega

Le dita della strega, sono uno dei numerosi biscotti “mostruosi” perfetti da fare per Halloween, sembrano dita vere e fanno taaaanta paura!!!!! Ottime per un parti spaventooooso 😀 Sono fatti con pasta frolla senza lievito, quindi mantengono la forma data senza gonfiarsi troppo. Una mandorla al posto dell’unghia e il gioco è fatto! Vediamo come procedere per realizzare le dita della strega per la notte di Halloween 😉

Le dita della strega

Le dita della strega

Ingredienti:

250 g di farina 00

150 g di burro

100 g di zucchero a velo

40 g di tuorli

vaniglia (no vanillina)

(io aggiungo anche qualche goccia di aroma rum)

scorza di limone

2 g di sale

Serve inoltre:

mandorle intere da usare come unghie

Preparazione:

disporre su una spianatoia la farina a fontana, mettendo al centro lo zucchero, i tuorli, il burro morbido, il sale e gli aromi. Cominciare a lavorare gli ingredienti con le mani partendo dal centro e prendendo man mano la farina fino a sabbiare il composto. Quando l’impasto si sarà compattato formare un panetto e avvolgerlo nella pellicola.  Riporlo in frigo e farlo riposare per almeno 30 minuti prima dell’utilizzo.

L’intera operazione può essere eseguita anche con l’impastatrice.

Le dita della strega
Le dita della strega

Trascorso il tempo di riposo, riprendere la frolla dal frigo e lavorarla un po tra le mani,  per renderla di nuovo “plastica” ovvero lavorabile. Fatto questo, prelevare dei pezzetti e formare dei salamini di uguale dimensione. Pressare leggermente la mandorla su una delle estremità come se fosse un unghia e incidere con un coltello le pieghe delle dita.

Le dita della strega
Le dita della strega

Infornare a 200°C per 10-15 minuti, facendo attenzione a non far dorare troppo la frolla.

Ed ecco pronte delle dita da paura che spaventeranno tutti i nostri invitati!!!

Se vuoi seguirmi anche su Facebook clicca Ma petite cuisine e lasciami un like👍

Alla prossima ricetta…

Semplicemente Annarita 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.