Frittelle ai fiori di zucchine

Le frittelle, ovvero ” ‘E Zeppulelle “, appartengono alla cucina tradizionale napoletana.

A Napoli e in tutte le città e paesi limitrofi, si possono gustare queste palline di pasta lievitata fritte, in ogni angolo di strada, rosticceria, tavola calda e così via…

Ma la cosa più bella è vedere i venditori ambulanti, sia d’ estate  che d’ inverno, per le strade mentre le friggono al momento, in quei pentoloni d’ alluminio pieni di olio caldo…

Le frittelle classiche si ottengono con farina, acqua e lievito e sono accompagnate dai  “panzerotti”  (più in là posterò la ricetta): essi sono simili a crocchette di patate, ma più piccoli e sottili, senza uova né impanatura.

Dopo questa parentesi, torniamo alle frittelle che possono essere arricchite da un’ infinità di ingredienti e personalizzate secondo i propri gusti!

La tradizione prevede soltanto l’ utilizzo dei fiori di zucchine per questa variante, ma i semi di finocchio secondo me si sposano bene con i fiori di zucchine, e quindi oggi ho voluto aggiungere alla tradizione, l’ innovazione e devo dire che il risultato è stato davvero soddisfacente!

E ora non mi resta che lasciarvi la ricetta…

Frittelle ai fiori di zucchine

Frittelle ai fiori di zucchine

INGREDIENTI

500gr di farina

400ml circa di acqua tiepida

15g di lievito di birra fresco

circa 20 fiori di zucchine bolliti

una manciata di semi di finocchio (facoltativi)

una manciata di formaggio pecorino romano grattugiato

1/2 cucchiaino di zucchero (serve a dare un colore più dorato alle frittelle)

un pizzico di pepe

1 cucchiaino raso di sale

olio di semi di girasole o quello apposito per i fritti

PREPARAZIONE

In un pentolino lessare per pochi minuti i fiori di zucchine (privati del gambo e del pistillo e lavati); scolarli e lasciarli raffreddare

In una ciotola mettere la farina, i fiori di zucchine sminuzzati, i semi di finocchio, il pecorino romano e il pepe.

Misurare 400 ml circa di acqua tiepida (la quantità di acqua dipende dall’assorbimento della farina, iniziate con 350 ml poi se ne occorrerà altra l’ aggiungerete successivamente) scioglierci dentro lo zucchero e il lievito.

Unire l’ acqua al resto degli ingredienti, amalgamare il tutto con le mani e impastare fino a formare un impasto umido e morbido.

Coprire e lasciare lievitare per circa 2 ore. Quando l’ impasto avrà raddoppiato il suo volume sarà il momento di friggere le frittelle!

Frittelle ai fiori di zucchine
Frittelle ai fiori di zucchine

Scaldare in una pentola, possibilmente di alluminio (quelle alte, per intenderci la versione piccola di quella che usano i venditori ambulanti), l’ olio per friggere.

Preparare una ciotolina con dell’ acqua: servirà a bagnare il cucchiaio ogni volta che si andrà a prelevare l’ impasto dalla ciotola; cercare di rendere quanto più possibile rotonda la pallina d’ impasto aiutandosi appunto con il cucchiaio bagnato. Far cadere l’ impasto prelevato nell’ olio ben caldo, dorare da entrambi i lati le frittelle,

Frittelle ai fiori di zucchine
Frittelle ai fiori di zucchine

sollevarle con la schiumarola e riporle su carta assorbente.

Servitele calde e vi garantisco che una volta assaggiate  non ne potrete fare più a meno!

Se vuoi seguirmi anche su Facebook clicca Ma petite cuisine 🙂

Alla prossima ricetta…

MaVeRò 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.