Angelica salata alle noci e speck

Angelica salata alle noci e speck… una preparazione bella da vedere e buona da mangiare! L’aspetto intrecciato che lascia intravedere i colori del ripieno è qualcosa di affascinante, il sapore poi… delicato e saporito, molto morbida anche il giorno dopo. Ho deciso di usare come frutta secca le noci perché al momento in casa avevo solo quelle, ma vanno benissimo anche i pistacchi come al posto dello speck si può usare prosciutto, salame o anche la mortadella che con i pistacchi poi ci va a pennello! Si realizza in poco tempo, quindi ne vale davvero la pena! Vediamo adesso come procedere per la nostra angelica salata alle noci e speck!

Angelica salata alle noci e speck

Ingredienti per uno stampo da 26:

500 g di farina 0

10 g di lievito di birra

260 g di latte

1 uovo intero

10 g di zucchero

40 g di olio evo

15 g di sale

Per il ripieno:

150 g di speck

80 g di gherigli di noce

200 g di formaggio filante

Preparazione:

inserire nella planetaria la farina, il lievito sbriciolato, l’uovo, lo zucchero e il latte a temperatura ambiente. Azionare la macchina a velocità media fino ad avere un impasto omogeneo e liscio. A questo punto aggiungere l’olio in due riprese e il sale alla fine. Impastare fino a che l’impasto non assorbe bene tutto l’olio e rimane bello legato al gancio.

L’impasto può essere realizzato anche a mano usando lo stesso ordine degli ingredienti.

Trasferire quindi l’impasto ottenuto in una ciotola e coprirlo. Lasciarlo lievitare al caldo per circa un paio d’ore.

Trascorse le due ore, riprendere l’impasto e ribaltarlo sulla spianatoia infarinata. Stendere con l’aiuto di un matterello ottenendo un rettangolo. Aggiungere quindi i tre ingredienti del ripieno ovvero formaggio a pezzi, gherigli di noce leggermente sbriciolati e speck su tutta la superficie. Arrotolare su se stesso dal lato più lungo.

Adesso con un coltello ben affilato, tagliare il salsicciotto ottenuto a metà per il senso della lunghezza. Mettere delicatamente le due metà vicine con il taglio rivolto verso l’alto e intrecciare le due parti tra loro.

Adagiare la treccia in uno stampo per ciambella imburrato (io ho usato dell’olio) e dopo averla sistematala treccia per bene, lasciare lievitare al caldo e coperto da un canovaccio fino al raddoppio.

Quando l’impasto sarà lievitato, infornare a 170°C per circa 40 minuti. o comunque fino a doratura ottenuta.

Lasciare riposare qualche minuto nello stampo e trasferire nel piatto di servizio. L’angelica salata alle noci e speck, può essere servita sia calda che fredda e mantiene la morbidezza anche il giorno dopo

Per vedere la video ricetta dell’ “Angelica salata alle noci e speck” clicca QUI

Se vuoi seguirmi su Facebook clicca Ma petite cuisine e lasciami un like👍

Alla prossima ricetta…

Semplicemente Annarita 😉

 

 

2 Risposte a “Angelica salata alle noci e speck”

  1. Ciao! Bella ricetta! Vorrei provare a farla, sapresti dirmi quanto tempo – circa – ci mette a raddoppiare l’impasto? Per capire quanto tempo prima devo mettermi al lavoro….

    Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.