Crea sito

Piadine con esubero di lievito madre

Piadine con esubero di lievito madre, non rinfrescato: ovvero come recuperare il lievito madre in eccesso. Questa è davvero una bella ricetta per ottenere delle super piadine morbide e davvero buone. Spesso non le consumiamo tutte e quelle che rimangono le metto nel freezer. Quando mi occorrono, le tiro fuori e le faccio scongelare a temperatura ambiente!!!

20160213_113946

 

Ingredienti per circa 7 piadine:
250 gr di lievito madre (esubero non rinfrescato)
170 gr di latte a temperatura ambiente

3 cucchiai di olio evo
7 gr di sale
300 gr di farina semintegrale (ma va bene anche la farina di tipo 0)

Preparazione:
Mettete il lievito madre nella planetaria, aggiungete il latte e fatelo sciogliere. Aggiungete l’olio e metà della farina e impastate bene. Quando la farina sarà completamente assorbita, aggiungete il sale e la farina rimanente. Continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio, elastico e soprattutto non appiccicoso. Se necessario, aggiungete ancora un po’ di farina o acqua a seconda della consistenza dell’impasto. Formate una palla e mettetelo a riposare, coperto in un contenitore, per 1 ora.

220160213_102144

Dopodiché, prendete l’impasto e mettetelo su un piano da lavoro infarinato. Dividetelo in parti uguali, all’incirca di gr. 100 ottenendo 7 palline. Stendete ogni pallina con il mattarello fino ad ottenere 7 dischi. La sfoglia deve essere abbastanza sottile.

Scaldate una padella antiaderente e posizionate le vostre piadine. Fatele cuocere per circa 1-2 minuti per parte, sgonfiando le eventuali bolle che si venissero a creare.

220160213_112805

Ecco le vostre piadine pronte per essere farcite come più vi piace!!!