Crea sito

Pan brioche con crema alla nocciola

Pan brioche con crema alla nocciola … soffici panini al latte e ripieni di golosa crema alla nocciola, ideali per la merenda o da portare a scuola.
Potete prepararli sia a mano che nella planetaria: io ho utilizzato la planetaria, (questa è la mia, la uso da tantissimo tempo e non potrei più farne a meno) mi fa risparmiare tempo e fatica, ma è fattibile anche a mano, senza problemi.
Con queste dosi ne vengono 8: se non li consumate subito, potete congelarli con le indicazioni che trovate al fondo della ricetta.
Inutile dire che sono piaciuti tantissimo. Se li provate, fatemi sapere se vi sono piaciuti.

Adesso vediamo insieme come realizzarli. Preparate gli ingredienti che incominciamo.

Altre merendine golose: i Coniglietti di pan brioche, le Girelline di pane con crema alla nocciola e cioccolato, i Pain au chocolat, le Sfogliatine alle pere e cioccolato, le Merendine con crema alla nocciola, i Mini plumcake allo yogurt, oppure le Tortine monoporzione con crema al latte!

Pan brioche con crema alla nocciola
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni8 brioche
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i Pan brioche con crema alla nocciola

Per la pasta brioche
  • 250 gfarina Manitoba
  • 250 gfarina 0
  • 50 gzucchero
  • 1uovo (intero + 1 tuorlo da spennellare prima della cottura)
  • 250 glatte
  • 50 gburro (morbido)
  • 12 glievito di birra fresco (oppure 1/2 bustina di lievito di birra secco)
  • 9 gsale

Per la farcitura dei panini

  • 1 bicchiereNutella® (oppure della vostra crema alla nocciola preferita)

Preparazione dei Pan brioche con crema alla nocciola

Come preparare la pasta brioche
  1. Per realizzare i Pan brioche con crema alla nocciola, per prima cosa preparate la pasta brioche.

  2. Versate nella planetaria il latte tiepido e il lievito e fatelo sciogliere insieme allo zucchero.

  3. Setacciate le farine in una ciotola e versatele un pò alla volta nella planetaria e iniziate ad impastare con il gancio ad uncino. Unite l’uovo e il burro, ammorbidito e tagliato a pezzetti.

  4. Poi aggiungete il sale e proseguite finché l’impasto sarà liscio e bello omogeneo.

  5. A questo punto, toglietelo dalla planetaria e versatelo su una spianatoia leggermente infarinata e fate una serie di pieghe a tre. Questo procedimento serve a dare maggior forza all’impasto.

  6. Procedete in questo modo. Allungate l’impasto e piegate l’estremità superiore dell’impasto verso il centro, poi, fate la stessa cosa con l’estremità opposta. In pratica, dovrete realizzare una piega a portafoglio.

  7. Girate l’impasto di 90° e ripetete il procedimento per 2 volte.

  8. Dopodichè mettete l’impasto in una ciotola, coprite con la pellicola da cucina e fate lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio del volume (circa 2 – 3 ore).

Come formare i panini

  1. Riprendete la pasta, facendola sgonfiare con le mani, e suddividetela in 8 palline di ugual peso.

  2. Stendete ogni pallina con il mattarello e piegate l’impasto a metà nel senso della lunghezza per renderlo più stretto e stendete nuovamente.

  3. Otterrete una striscia abbastanza lunga e ricopritela con uno strato di Nutella. Prima fatela sciogliere leggermente nel microonde, in questo modo sarà più facile spalmarla.

  4. Arrotolate la striscia ricoperta di Nutella e mettetela su una teglia ricoperta con carta forno.

  5. Ripetete l’operazione con le altre palline.

  6. Copriteli con la pellicola da cucina e lasciateli lievitare ancora 1 ora.

Cottura dei panini

  1. Terminata la lievitazione, spennellateli con il tuorlo e cuoceteli in forno già caldo a 180°C per 20 minuti.

  2. Sfornateli e fateli raffreddare su una gratella. Se vi piace, spolverizzateli con zucchero a velo.

  3. Pan brioche con crema alla nocciola

    Ecco i panini pronti.

  4. Pan brioche con crema alla nocciola

    Buon appetito e … alla prossima ricetta!

Conservazione

Potete conservare i pan brioche con crema alla nocciola per massimo 2 giorni, chiusi in un sacchetto per alimenti. Potete anche congelarli. L’ideale sarebbe prima dell’ultima lievitazione: in questo modo basterà farli scongelare a temperatura ambiente la sera prima, così hanno il tempo di lievitare e sono pronti per essere infornati.

Alcuni consigli

– Usate la farina come suggerito nella ricetta (metà Manitoba e metà tipo 0): otterrete la giusta elasticità e non avrete alcun tipo di problema.

– Fate lievitare l’impasto in una ciotola capiente, che ne consenta il raddoppio del volume senza compressioni, e ricoperta con pellicola da cucina, in modo da non disperdere l’umidità. Fate inoltre attenzione che sia in un luogo tiepido e lontano da correnti d’aria. L’ideale è nel forno spento con la lucina accesa.

Pasta brioche

E’ un tipo di impasto sofficissimo con 3 caratteristiche:

– presenza della farina Manitoba (in parti uguali a quella di tipo 0) con un alto tenore di glutine – in mancanza andrà bene anche una farina con una forza di almeno 230W;

– presenza di liquidi (latte e uova);

– doppia lievitazione: una più lunga e una più breve.

SE VI PIACCIONO LE MIE RICETTE, POTETE SEGUIRMI ANCHE SULLA MIA PAGINA FACEBOOK QUI OPPURE SU PINTEREST QUI 

“Link sponsorizzati inseriti nella pagina”

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.