Cavolfiore impanato

Il cavolfiore impanato è un contorno facilissimo da preparare, pronto in pochi minuti. E’ un ottimo sistema per far consumare le verdure anche a chi non le ama moltissimo, come ad esempio ai bambini. In questa preparazione le fette di cavolfiore sono state fritte, ma vanno benissimo anche cotte in forno a 180°C.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1Cavolfiore
  • 2Uova
  • q.b.Olio di oliva per friggere
  • q.b.Pangrattato
  • q.b.Sale e pepe

Strumenti

  • Pentola
  • Padella per friggere

Preparazione

  1. Prendete il cavolfiore, togliete le foglie e lavatelo abbondantemente sotto acqua corrente. Tagliatelo a fette spesse circa 1 – 2 cm. Nel frattempo, preparate una pentola con acqua e mettetela a bollire sul fuoco. Aggiungete il sale e fate lessare il cavolfiore per circa 10 minuti. Fate attenzione alla cottura, il cavolfiore dovrà essere cotto, ma mantenere la giusta consistenza. Scolatelo e fatelo raffreddare. In una ciotola, sbattete le uova. Passate le fette di cavolfiore nell’uovo sbattuto.

  2. In un’altro piatto, versate del pangrattato e rigirate il cavolfiore, in modo da ricoprirlo da tutti i lati. A questo punto, mettete il cavolfiore in una padella con l’olio bollente e fate friggere fino ad ottenere la giusta doratura. Rigirate di tanto in tanto e fate attenzione a non farlo bruciare.

  3. Mettete le fette di cavolfiore in un piatto con carta da cucina e tamponatele. Impiattate e servite. Ecco il cavolfiore impanato pronto.

  4. Ciao a tutti e … alla prossima ricetta!

Varianti

Se volete un gusto un po’ più deciso, potete aggiungere al pangrattato del prezzemolo tritato, del parmigiano reggiano ed uno spicchio d’aglio tritato. In questo modo otterrete un’impanatura aromatizzata che renderà il cavolfiore ancora più particolare.

Conservazione

Potete conservare il cavolfiore impanato in frigorifero, in un contenitore a chiusura ermetica, per qualche giorno e scaldarlo al momento del bisogno.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.