Torta dodici stelle

La torta dodici stelle è la seconda ricetta che preparo per radiovianney.wordpress.com Avevamo già collaborato per Ognissanti, con le pabassinas, quando la pagina si chiamava “Radio Lefebvre”.

La torta dodici stelle non è un dolce autocelebrativo: infatti, la forma a “M” non sta per “Michela” (o “Mani di pasta frolla”) ma è l’iniziale della Madonna. Si tratta di un dolce che viene preparato in Sicilia per la seconda domenica di maggio, in occasione del mese mariano. Quando Emanuele mi ha proposto questa ricetta, ho cercato informazioni in proposito su internet ma non ne ho trovate. Così, per fare questa torta mi sono dovuta fidare delle sue indicazioni e questa per me è stata una bella sfida, dato che sono abituata a seguire le ricette passo passo e ad avere una bella mole di fonti a disposizione. Comunque, il risultato mi ha soddisfatta, quindi direi che ho fatto bene a buttarmi.

La torta dodici stelle è formata da un impasto all’arancia, che prevede sia la scorza grattugiata che il succo (un bel concentrato di vitamina C!), che dopo la cottura viene tagliato a forma di “M” e, con la pasta avanzata, vengono ricavate delle stelline. Questa torta, che viene chiamata anche “torta mariana a stelle”, si chiama così in riferimento alla corona della Madonna, anche se le stelle che si possono ritagliare da una torta sono in numero inferiore. Si tratta di una torta semplice ma molto aromatica e profumata. Noi l’abbiamo gustata sia al naturale, inzuppata nel caffelatte, che spalmata con la mostarda bolognese che, contenendo arance, ci stava benissimo.

La torta dodici stelle fa parte di una tradizione culinaria siciliana, che è particolarmente legata al mese di maggio. Infatti, viene preparata per la seconda domenica di maggio, festa della Madonna Annunziata, in un piccolo sobborgo in provincia di Messina, San Marco d’Alunzio, dove per l’occasione si tiene anche una sagra. Questa torta ha la forma del monogramma mariano “M” ed è circondata da tre o dodici stelle, che ricordano la corona della Madonna e il suo Santissimo Nome. Non si conosce la storia di questa torta ma probabilmente nacque da una tradizione francescana, dallo stesso ordine da cui deriva la devozione ai Santi Nomi.

Per la ricetta base della torta all’arancia, Emanuele mi ha consigliato di seguire quella di ricette.giallozafferano.it, mentre per la decorazione ho seguito i suoi consigli.

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni3 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

80 g burro (a temperatura ambiente)
270 g farina 00
3 uova (165 g, a temperatura ambiente)
125 g zucchero
180 g succo d’arancia
2 arance (scorza grattugiata)
10 g lievito in polvere per dolci
q.b. miele
745,23 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 745,23 (Kcal)
  • Carboidrati 113,46 (g) di cui Zuccheri 49,88 (g)
  • Proteine 17,21 (g)
  • Grassi 27,58 (g) di cui saturi 16,59 (g)di cui insaturi 10,45 (g)
  • Fibre 2,02 (g)
  • Sodio 81,34 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 123 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

1 Grattugia
1 Coltello
1 Spremiagrumi
1 Colino
1 Setaccio
1 Planetaria con frusta
1 Cucchiaio
1 Tortiera a cerniera da 24 cm di diametro
Carta forno
1 matita
Forbici
1 Righello
1 Stampino a stella

Passaggi

Per preparare la torta dodici stelle, per prima cosa grattugiate la scorza di due arance e mettetela da parte. Poi dividetele a metà e spremetene il succo, filtrandolo con un colino, fino ad ottenerne 180 g.

A questo punto, setacciate in una ciotola la farina ed il lievito.

Ora versate nella ciotola della planetaria lo zucchero ed il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti ed azionate la frusta, fino ad ottenere un composto gonfio e cremoso.

Poi, continuando a lavorare, aggiungete le uova a temperatura ambiente, una alla volta, la scorza grattugiata delle arance e il mix di farina e lievito, un cucchiaio alla volta.

Una volta che l’impasto avrà assorbito tutta la farina, versate a filo il succo d’arancia, sempre con la planetaria in funzione. Quando il composto risulterà omogeneo, spegnete la planetaria e versate l’impasto ottenuto all’interno di una tortiera del diametro di 24 cm precedentemente imburrata e rivestita di carta da forno.

Ora fate cuocere la torta in forno statico preriscaldato a 170° per circa 40 minuti. Vi consiglio di verificare la cottura con uno stuzzicadenti. Poi sfornatela e lasciatela intiepidire. Quindi, sformatela su un piatto da portata.

A questo punto, tagliate la torta a forma di “M”: io ho ritagliato una sagoma di carta da forno che ho appoggiato sulla superficie della torta e ho seguito i bordi con un coltello per tagliarla.

Poi, dai pezzi di torta avanzati, ricavate tre stelle con uno stampino apposito e posizionatele sulla superficie della torta, facendole aderire con un po’ di miele.

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi anche sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/michelavitantoniomanidipastafrolla/ o su Instagram https://www.instagram.com/mani_di_pasta_frolla/?hl=it

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.