Crea sito

Riso nel cartoccio con finocchi




Nel mio quaderno di sopravvivenza ho raccolto nel tempo diverse ricette a base di riso. Una di queste è il riso nel cartoccio con finocchi, tratta dalla rivista di un supermercato. E’ un piatto particolare sia nel sapore che nella cottura, al cartoccio appunto, cioè avvolto in un foglio di carta da forno. A me è piaciuto tantissimo, invece il marito aveva una faccia perplessa, dato che lui adora il classico risotto “giallo”, come lo chiama lui, ma alla fine ha fatto il bis.

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi anche sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/michelavitantoniomanidipastafrolla/ o su Instagram https://www.instagram.com/mani_di_pasta_frolla/?hl=it

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno

Ingredienti

  • 320 gRiso (io ho usato il Carnaroli)
  • 1cipolla rossa
  • 1finocchio (grande)
  • 1 ramettoRosmarino
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.Pepe nero

Preparazione

  1. Per prima cosa, mondate il finocchio, lavatelo e tagliatelo a fettine sottili, aiutandovi con una mandolina. Poi mondate e tritate la cipolla e fatela soffriggere in una padella con l’olio caldo. Quando sarà appassita, unite il finocchio, salate, pepate e fate insaporire per qualche minuto, mescolando.

    Intanto, fate cuocere il riso in abbondante acqua salata e scolatelo molto al dente per circa metà del tempo riportato sulla confezione (indicativamente una decina di minuti). Poi trasferitelo in un largo foglio di carta da forno appoggiato sulla leccarda. Unite al riso metà delle foglie di rosmarino tritate, mescolate e sistemate al centro le fettine di finocchio e gli aghetti rimanenti di rosmarino, dopodiché chiudete la carta da forno attorno al riso come se si trattasse di un pacchetto regalo.

    A questo punto, cuocete il riso in forno preriscaldato (io ho usato la funzione statica) a 200° per circa 10 minuti. Poi sfornate il cartoccio e trasferitelo su un piatto da portata. Vi consiglio di portarlo in tavola chiuso, per aprirlo davanti ai commensali.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.