Crea sito

Maccheroni gratinati

 

A Bologna e dintorni finalmente è arrivata l’estate ma, dato che di solito programmo il menu settimanalmente, per il pranzo di questa domenica avevo previsto i maccheroni integrali gratinati. Per fortuna è ancora possibile accendere il forno, quindi vi propongo la ricetta (tratta dalle schede “La cucina della nonna. I sapori di un tempo”) in attesa di preparare piatti più freschi.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 45 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 400 g maccheroni (io ho usato quelli integrali)
  • 100 g Funghi champignon
  • 100 g Prosciutto cotto
  • 1 cucchiaio Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Pepe nero
  • 25 g Burro (più 20 g per la teglia)
  • 200 ml panna da cucina
  • q.b. basilico (tritato)
  • 80 g parmigiano grattugiato

Preparazione

  1. Prima di tutto, lavate, mondate e affettate gli champignon (io usato quelli già affettati ma li ho tagliati ulteriormente perché i funghi a pezzi grossi mi fanno senso…). Poi, in una padella fate scaldare l’olio e fatevi rosolare il prosciutto cotto per 4-5 minuti. Nella stessa padella fate rosolare gli champignon per circa 10 minuti e poi salateli e pepateli.

    Preriscaldate il forno statico a 200°. Intanto, cuocete la pasta in abbondante acqua salata per metà del tempo riportato sulla confezione, dopodiché mettetela in una pirofila precedentemente imburrata. Aggiungete il burro a pezzetti, la panna ed il basilico tritato, mescolate e poi aggiungete anche il prosciutto cotto e gli champignon. Mescolate di nuovo e cospargete con il parmigiano grattugiato.

    A questo punto, fate cuocere in forno per 20-25 minuti, finché la pasta non sarà dorata.

Note

Al posto degli champignon, potete usare i funghi porcini.

Inoltre, se volete un sapore più deciso, potete sostituire il prosciutto cotto con la pancetta affumicata.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.