Crea sito

Crostata con pesche e amaretti

 

La ricetta della crostata con pesche e amaretti è tratta da ricette.giallozafferano.it e l’avevo fatta l’estate scorsa almeno tre volte. Era stata tutte le volte un successone, invece stavolta non mi sono venute le striscioline di frolla… Mi era avanzata poca frolla ma ero comunque riuscita a fare qualche strisciolina e a posizionarla sulla crostata però, forse per il troppo caldo, la restante frolla si frantumava, quindi alla fine ho deciso di lasciare la crostata senza strisce. Secondo il marito, è anche più bella così. Meno male che in casa avevo una bustina di gelatina, così l’ho spennellata sulla superficie, per renderla lucida.

Non so a voi ma a me gli amaretti piacciono molto, soprattutto come ingrediente per i dolci e in questa crostata si sposano alla perfezione con il sapore delle pesche. La crostata con pesche e amaretti è perfetta a colazione e a merenda ma anche che come dessert.

Quindi dovete farla assolutamente: con o senza strisce, sarà un successo!

  • Preparazione: 60 (+ almeno 30 minuti di riposo della frolla in frigorifero) Minuti
  • Cottura: 50 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 8
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per la pasta frolla

  • 150 g Burro
  • 300 g Farina 00
  • 130 g Zucchero a velo
  • 3 Tuorli
  • 1 pizzico Sale

Per il ripieno

  • 1,2 kg Pesche noci
  • 100 g Amaretti
  • 30 g Burro

Per spennellare

  • 1 uovo (nel caso facciate le striscioline)
  • 1 bustina Gelatina (nel caso non facciate le striscioline)

Preparazione

  1. Prima di tutto preparate la pasta frolla: mettete nella planetaria la farina, lo zucchero a velo setacciato e il burro freddo di frigo tagliato a pezzetti. Azionate la macchina con la “foglia” fino a “sabbiare” il burro, cioè fino a ridurlo in piccoli granelli. Poi aggiungete i tuorli e aspettate che si formino delle briciole più grosse, dopodiché versate il composto sul piano di lavoro, unite il sale e impastate gli ingredienti molto velocemente con le mani fredde fino a che diventerà compatto. A questo punto, formate un panetto, avvolgetelo con la pellicola trasparente e fatelo raffreddare in frigorifero per almeno mezz’ora.

    Nel frattempo, lavate e sbucciate 800 g di pesche e tagliatele a pezzetti. In una padella antiaderente fate sciogliere 30 g di burro, dopodiché unite i pezzetti di pesca. Quando cominceranno ad ammorbidirsi, aggiungete 60 g di amaretti sbriciolati. Quando il composto sarà diventato piuttosto cremoso e asciutto, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.

    Intanto, tagliate i restanti 400 g di pesche a fettine di 3-4 mm di spessore, senza sbucciarle. Trascorso il tempo di raffreddamento della frolla, stendetela con il mattarello ad uno spessore di circa ½ cm. Poi foderate una tortiera imburrata ed infarinata (io ne ho usata una in carta da forno e non è stata necessaria questa operazione) del diametro di 24 cm, eliminate la frolla in eccesso con un coltellino e tenetela da parte. Bucherellate il fondo della crostata con una forchetta e sbriciolatevi sopra i restanti 40 g di amaretti, che, oltre ad insaporire, assorbiranno i liquidi che fuoriusciranno dalla frutta durante la cottura in forno. A questo punto, distribuite uniformemente il composto di pesche e amaretti e disponete a raggiera le fettine di pesca sulla superficie della crostata. Poi stendete la pasta frolla rimasta e ricavate delle striscioline, che andrete a posizionare sulla crostata in modo da incrociarle. Sbattete un uovo con una forchetta e spennellate le striscioline di frolla con l’aiuto di un pennello. Infine, fate cuocere in forno statico preriscaldato a 180° per circa 40 minuti.

    Se, come alla sottoscritta, non dovessero venirvi le striscioline, niente paura: potete lasciare la crostata con le fettine di pesca sulla superficie e spennellarle con della gelatina. In questo caso, seguite le istruzioni sulla confezione (io ho usato la gelatina in polvere).

Note

La crostata con pesche e amaretti si conserva in frigorifero per 2 o 3 giorni.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.