Crea sito

Carote al Marsala








Dopo le scaloppine al Marsala, ecco a voi un’altra ricetta alcolica: le carote al Marsala, perfette come contorno alle scaloppine al Marsala che ho pubblicato ieri (trovate QUI la ricetta).
Anche questa ricetta è tratta dalle schede “Il Ricettario della Buona Cucina” della De Agostini, in cui c’è scritto che è una ricetta tradizionale siciliana ed essendoci il Marsala non faccio fatica a crederci.
Qualcuno di voi ha notato che in questo periodo sto pubblicando diverse ricette a base di carote. In effetti, questo ortaggio non manca mai nel nostro frigo: le mangiamo grattugiate come insalata, ci piace sgranocchiarle crude ancora intere, oppure lesse. Anche solo a guardarle, con il loro colore arancione, mi mettono allegria! E, dato che sono una verdura di stagione, in questo periodo ho deciso di sperimentare qualche ricetta in cui fossero protagoniste.


Ti piacciono le mie ricette? Seguimi anche sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/michelavitantoniomanidipastafrolla/ o su Instagram https://www.instagram.com/mani_di_pasta_frolla/?hl=it

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gCarote
  • 3 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 1 bicchiereMarsala secco
  • 1 pizzicoSale

Strumenti

  • 1 Pelapatate
  • 1 Padella
  • 1 Piatto

Preparazione

  1. Per prima cosa, spuntate e pelate le carote, poi lavatele velocemente sotto l’acqua corrente ed asciugatele, dopodiché tagliatele a fettine sottili.

    Ora, fate scaldare l’olio in una padella e mettetevi le carote ad insaporire per qualche minuto a fuoco vivo, mescolando di tanto in tanto. Poi aggiustate di sale e mescolate di nuovo.

    A questo punto, aggiungete il Marsala e continuate la cottura, con coperchio, a fuoco basso, fino a quando le carote saranno tenere ed il liquore si sarà assorbito. Ci vorrà circa mezz’ora. Infine, sistematele su un piatto da portata e servitele calde.

NOTE

Per questa ricetta sarebbe preferibile usare carote novelle, in caso contrario aumentate un po’ il tempo di cottura.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.