Crea sito

TORTA ARCOBALENO

La torta arcobaleno è un dolce a sei strati ciascuno di un colore diverso che ricorda quelli dell’arcobaleno.

Fresca, allegra, colorata, questa torta è perfetta come dolce di Carnevale e piace molto a grandi e piccini! Scoprite come si prepara e fateci un pensierino 🙂

rainbow cake-torta arcobaleno con solo albumi
  • Preparazione: 1 Ora
  • Cottura: 2 Ora
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 20 fette
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 400 g Albumi (a temperatura ambiente)
  • 8 g Cremor tartaro
  • 500 g Zucchero
  • 300 g Burro
  • 500 g Farina 00
  • 100 g Fecola di patate
  • 160 ml Latte
  • 200 ml Acqua
  • 1 bustina Lievito in polvere per dolci
  • 1 Baccello di vaniglia
  • q.b. Coloranti alimentari (in polvere i in gel*)

Per la crema

  • 400 ml Latte
  • 500 ml Panna fresca liquida
  • 70 g Farina 00
  • 85 g Zucchero
  • 12 g Gelatina in fogli
  • 1 Baccello di vaniglia
  • 100 g Zucchero a velo

Vi serviranno

  • 6 teglie in alluminio (21-22 cm)
  • 6 ciotole medie
  • q.b. Burro
  • q.b. Farina

Preparazione

  1. torta arcobaleno con crema al latte

    *Per la torta arcobaleno vi serviranno 6 colori: viola, blu, verde, giallo, arancio e rosso (li ho messi nell’ordine dal basso in alto)

    Per un lavoro ben organizzato procedete assolutamente in quest’ordine:

    • -Imburrate e infarinate le teglie
    • -Distribuite i colori nelle ciotole
    • -Preparate l’impasto

     

  2. Iniziate tirando fuori dal frigorifero il burro e tagliatelo a pezzetti, in questo modo si ammorbidirà più facilmente.

    Per imburrare le teglie sciogliete circa 50 g di burro. Spennellate e infarinate ogni teglia. Tenete da parte.

  3. Distribuite i colori in ogni ciotola e diluite ogni colore con 20 g di acqua presi dal totale (quindi ne rimangono 80 g).

    Pesate la “ciotolona” dove andrà tutto l’impasto delle torte e scrivetelo su un foglietto! (Per comodità continuerò a chiamarla “ciotolona”)

  4. Montate gli albumi in planetaria (o fruste) con il cremor tartaro. Quando sono a neve ferma metteteli nella “ciotolona”

    Miscelate le farine con il lievito. Aprite la bacca di vaniglia, prelevate i semini e metteteli nel latte.

    Adesso montate il burro con lo zucchero fino a renderlo cremoso e spumoso (se in planetaria usate la foglia). Continuate a montare alternando le farine, il latte e gli 80 ml di acqua.

  5. Se lavorate con la planetaria, mettete al minimo e unite anche gli albumi montati a neve, altrimenti aiutatevi con un cucchiaio di legno o un leccapentole.

    Rimettete tutto l’impasto nella “ciotolona” e pesatelo. Al peso ottenuto, adesso togliete il peso della ciotola. In questo modo saprete quanto pesa esattamente l’impasto! Ora dividete per 6! Otterrete un numero intorno a 325 g.

  6. Se lavorate con la planetaria, mettete al minimo e unite anche gli albumi montati a neve, altrimenti aiutatevi con un cucchiaio di legno o un leccapentole.

    Rimettete tutto l’impasto nella “ciotolona” e pesatelo. Al peso ottenuto, adesso togliete il peso della ciotola. In questo modo saprete quanto pesa esattamente l’impasto! Ora dividete per 6! Otterrete un numero intorno a 325 g.

  7. Accendete il forno a 165 °C.

    Mettete in ogni ciotola col colore, lo stesso peso al milligrammo, in modo da avere alla fine sei strati tutti uguali.

    Man mano amalgamate delicatamente l’impasto al colore uniformando il tutto.

    Versate ogni composto colorato nelle teglie e livellate delicatamente.

    Infornatene due alla volta. Cuocete per circa 25 minuti, sfornatele, infornatene altre due e così fino alla fine.

    Fatele raffreddare completamente.

    Nel frattempo preparate la crema. Ammollate la gelatina in 60 g di acqua fredda.

    Fate bollire il latte con i semini della bacca di vaniglia e anche la bacca vuota (la toglierete alla fine)

    In una casseruola miscelate la farina con lo zucchero, unitevi il latte caldo, rimettete sul fuoco e fate addensare. Spegnete, strizzate la gelatina e unitela alla crema. Mescolate incorporandola e fate raffreddare coprendo con la pellicola “a pelle”.

    Quando sarà fredda date una mescolata vigorosa riportandola cremosa e senza grumi. Montate la panna fresca unita allo zucchero a velo, fino a una consistenza tipo yogurt, quindi densa ma non troppo montata.

    Unite la panna alla crema e amalgamatela fino a ottenere una crema leggera e spumosa (mescolate incorporando dall’alto verso il basso).

    Riprendete le torte. Prendete un vassoio e mettete al centro un po’ di crema. Sistematevi sopra la base VIOLA e farcitelo con uno strato di crema di circa mezzo centimetro. Continuate con lo strato BLU, continuate con quello VERDE, poi GIALLO, ARANCIO e infine ROSSO.

  8. Mettete la torta così sistemata in frigorifero per circa tre ore. Io vi consiglio di lasciarla tutta la notte.

    Riprendete la torta arcobaleno dal frigorifero e ricopritela con la crema prima ai lati e infine sopra, cercando di dare un aspetto il più liscio e regolare possibile. Rimettete in frigorifero per qualche ora. Decorate a piacere con”diavoletti” colorati.

Note

Con il taglio la crema è rimasta schiacciata tra gli strati ma c’è, come si vede dalla foto della torta “nuda”! 😀

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

4 Risposte a “TORTA ARCOBALENO”

  1. ciao
    per avere colori così accesi è preferibile usare i coloranti in gel o in polvere?
    grazie

    1. Ciao Samantha, vanno bene sia gli uni che gli altri, devi abbondare con la quantità. Qui ho utilizzato quelli in polvere, ma ti dirò per la torta preferisci quelli in gel, perchè visto che se ne usa parecchio il gusto ne risente un pochino. Con quelli in gel vai sul sicuro.
      E poi è importante utilizzare solo gli albumi e non i tuorli che essendo gialli incidono sul colore finale 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.