Crea sito

RICETTA CASTAGNOLE CLASSICHE

Dopo quella delle castagnole alla ricotta ho voluto provare anche la ricetta delle castagnole classiche, una ricetta conservata tanto tempo fa dopo uno scambio di “ricette telefoniche”, non so perchè non le avevo mai realizzate, credo per la mia istintiva antipatia per le castagnole, ve ne ho già parlato credo! E vi ho detto pure che mi sono ricreduta, vero? 😀

Come si può resistere a queste palline di torta fritte? Buone tiepide, si trasformano in una sorta di biscottino sferico il giorno dopo, una tira l’altra in modo inesorabile! Ed è un piacere cedere a questa tentazione! 😛

La ricetta è facilissima e “lavorabilissima”, prendete carta e penna e segnate tutto! E, naturalmente, mettetevi all’opera, non fate come me!

ricetta castagnole classiche
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 6 persone

Ingredienti

  • 300 g Farina 00
  • 75 g Burro
  • 2 Uova
  • 100 g Zucchero
  • un cucchiai rum (o altro liquore)
  • mezza bustine Lievito in polvere per dolci
  • q.b. Zucchero a velo
  • q.b. Olio di semi di arachide (per friggere)

Preparazione

  1. castagnole classiche ricetta

    Fondete il burro e fatelo intiepidire.

    In una ciotola mescolate con una frusta le uova con lo zucchero, aggiungete il liquore e infine anche il burro fuso ormai tiepido.

  2. Setacciate la farina con il lievito e continuate a lavorare. Man mano che si rassoda ribaltate tutto su un piano leggermente infarinato e lavorate fino a compattare il tutto.

    Fate riposare dieci minuti circa.

  3. Staccate grossi pezzi di impasto e rotolateli sul piano di lavoro fino a formare un cordone di circa 2 cm, quanto un grosso pollice insomma. Tagliate poi dei tocchetti regolari come una grossa nocciola e formate delle palline con i palmi delle mani.

  4. Riscaldate abbondante olio in una padella profonda, la temperatura della frittura non dovrà superare i 170 °C, se non avete un termometro, considerate che l’olio dovrà appena sfrigolare intorno alle castagnole, non dovranno esserci grosse bolle di frittura.

    Man mano che le castagnole si dorano, scolatele e mettetele su un vassoio ricoperto da carta assorbente da cucina.

    Spolverizzate con zucchero a velo e servite.

Note

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.