Pasta sfoglia (Adriano version)

E già… prima vi raccontavo della mia prima pasta sfoglia…, ma navigando, navigando, non vado ad imbattermi nel fantastico mondo di Adriano? Il suo blog “Profumo di lievito” è fantastico, e lui un vero professionista soprattutto per quanto riguarda i prodotti da forno… e… ho trovato la sua versione della pasta sfoglia, che chiama “finta”, ma vi assicuro è perfetta, altro che finta! Tra le altre cose questa pasta sfoglia ha come base di partenza quella di Lory, con qualche variazione negli ingredienti e nel procedimento che prevede anche le pieghe… Al posto della ricotta viene utilizzata la philadelphia e il burro è in dose minore.

Allora… vi voglio confidare che io ho provato con la philadelphia e le pieghe, e con la ricotta e le pieghe… il risultato è identico, la sfogliatura è perfetta e vi invito caldamente a provare a realizzare questa buonissima pasta sfoglia che mi accingo a spiegarvi…

Ingredienti

250 g di farina 00

250 g di philadelphia o ricotta

170 g di burro

2 pizzichi di sale (per i salati)

oppure

2 cucchiai di zucchero (per i dolci)

Impastare velocemente tutti gli ingredienti con la punta delle dita, lasciando l’impasto “rotto” non amalgamato. Ponetelo al centro di un foglio di pellicola cercando di formare un rettangolo. Richiudete con la pellicola e compattate il rettangolo (vedei foto). mettere in frigo fino al giorno dopo.

Riprendere l’impasto e spianarlo sulla spianatoia leggermente infarinata, stendendolo in un rettangolo lungo il doppio, con il lato stretto verso di voi. A questo punto dovete fare le pieghe: dividnedo idealmente il rettangolo in tre parti, piegate prima dal basso verso l’alto (fino a due terzi) e poi dall’alto verso di voi, sovrapponendo all piega precedente (è più difficile da spiegare che da fare). Porre nuovamente nella pellicola e rimettere in frigo per mezzora.

Trascorso questo tempo riprendete l’impasto e ripetete l’operazione precedente per altre due volte, avendo l’accortezza di avere il lato stretto (quello dove si vedono le pieghe) sempre verso di voi.

Ricapitolando:1) spianare, piegare, frigo/2) spianare, piegare, frigo/ 3)spianare, piegare, frigo… e dopo mezzora spianare e utilizzare come meglio si crede, potete anche surgelare la pasta sfoglia così preparata e utilizzarla successivamente.

Precedente Il rito della "salsa", come ti trasformo il pomodoro in conserva... Successivo Ravioli alla napoletana... a modo mio!

18 commenti su “Pasta sfoglia (Adriano version)

  1. Complimenti non ho mai osato preparare la pasta sfoglia, mi sembra complcato… hai fatto davvero un ottimo lavoro quei cannoli sono splendidi, bravissima!!! Saluti Manu.

  2. Ciao Lory! é come la sfoglia veloce che faccio ank’io cn la ricotta! di Fabien! Unica differenza sta nel fatto ke Fabien lascia riposare la sfoglia tutta la notte e le pieghe il giorno dopo!Però sono i tre giri di pieghe senza frigo!!Cioè tre giri mezz’ora di frigo e poi utilizzo ed è eccezionale!Per me così è più veloce!Sul mio blog la trovi o anke su gz. Quando mi capita dell’ottima ricotta la faccio, è comodissima e ottieni un bel panetto per fare un bel po’ di cose!Per i buffet è una soluzione incredibile!:-) Ci ho fatto quiche e grissini,cornetti e rustici è una soluzione ottima! unico neo non viene bene se la congeli appena fatta.. cioè puoi congelare il prodotto finito,cotto, e basta..
    p.s. Adriano è incredibile! Il suo sito è una manna x chi ama il pane e i lievitati!
    A parte il preambolo.. hai fatto delle ottime cose!Ciao!!

  3. maniamorefantasia il said:

    @Vicky
    Allora devo andare a vedere la “tua”, e così provo anche questa, grazie per la dritta, mi piace sperimentare impasti nuovi…

  4. Pingback: Appunti in cucina » CUSCINO DI VERDURE

  5. maniamorefantasia il said:

    @Vicky
    Ho provato, buona più… light! Grazie per la dritta!

    @Rosy
    Grazie mille, sei molto cara! 🙂

  6. giovanna il said:

    Sai, Lori, con la tua pasta sfoglia ho preparato delle golosissime sfogliatelle con le mele!!!! GRAZIE

  7. Pingback: Mignon di sfoglia - GialloZafferano Forums

  8. cinzia il said:

    Ho dimenticato di dirti che sono Cinzia di frogghina.giallozafferano.it, ho visto che il mio nome non aveva il collegamento Ciaoo

Lascia un commento